Da qualche anno il derby di Milano ha perso il suo fascino d’alta quota: fino a un po’ di tempo fa, infatti, la stracittadina...

Da qualche anno il derby di Milano ha perso il suo fascino d’alta quota: fino a un po’ di tempo fa, infatti, la stracittadina valeva spesso per la corsa allo scudetto (per non parlare di quando si giocava per la supremazia europea…).

Oggi, invece, le squadre di Mancini e Mihajlovic devono districarsi tra difficoltà e problemi, lottando per un posto in Europa. Ma cosa succederebbe se le due squadre di Milano giocassero insieme, con le rose attuali, con un’unica formazione? Sarebbe una squadra competitiva per lo scudetto, che potrebbe impensierire Juventus e Napoli?

Ci ha pensato la Gazzetta dello Sport a dare una risposta a questa particolare domanda, schierando quest’oggi una formazione ideale composta da un mix di giocatori di Inter e Milan. Questa la formazione scelta, schierata in campo con il 4-3-1-2.

In porta ci va, ovviamente, visto lo stato di forma, l’interista Samir Handanovic. I quattro di difesa sarebbero Ignazio Abate (preferito a D’ambrosio…ok, non c’era tanta scelta), Miranda e Romagnoli come centrali, e Antonelli sull’altra fascia. Insomma, una difesa più rossonera che nerazzurra.

I tre di centrocampo? Brozovic, Montolivo e Bonaventura. Osservazione personale: non era meglio mettere almeno uno tra Melo e Medel a colpire di randello? Completano la squadra Ljaijc, ad agire dietro le due punte Icardi e Bacca.

Una squadra competitiva per lo scudetto? Chissà. Per noi, forse, no.