Mertens spiega perché non ha lasciato il rigore ad Hamsik Mertens spiega perché non ha lasciato il rigore ad Hamsik
Uno dei match più divertenti della giornata – certo, non se tifate Benevento – è stato sicuramente quello del San Paolo, dove il Napoli... Mertens spiega perché non ha lasciato il rigore ad Hamsik

Uno dei match più divertenti della giornata – certo, non se tifate Benevento – è stato sicuramente quello del San Paolo, dove il Napoli ha colto la quarta vittoria consecutiva in campi0nato con un rotondo 6-0 ai danni dell’altra squadra campana della Serie A.

Partita caratterizzata dalla tripletta messa a segno da Dries Mertens: due dei gol del belga sono arrivati su calcio di rigore, e proprio i rigori sono stati oggetto di discussione durante e dopo la partita.

Il pubblico del San Paolo, infatti, ha chiesto, in entrambe le occasioni, che a tirare il calcio di rigore fosse il capitano Marek Hamsik, che sta vivendo un momento non facile, e che ancora deve sbloccarsi in questa stagione.

Ma, in entrambe le occasioni, Mertens non ha ceduto il pallone ad Hamsik e ha segnato le due reti.




Nel postpartita, ovviamente le domande sono state sull’episodio: e lo stesso Dries Mertens ha spiegato ai microfoni della tv perché non ha lasciato il rigore (almeno uno dei due) ad Hamsik: “Il mister dice sempre chi può tirare il calcio di rigore, Jorginho lo ha tirato e gliel’ho lasciato quando c’erano la mamma e la sorella in tribuna, ma oggi non potevo lasciarglielo… Hamsik è stato sfortunato oggi, conosciamo tutti le sue qualità.”

Dunque, gerarchie definite? Qualcuno, in realtà, ha fatto notare a Mertens che, in occasione del rigore del 6-0, a quanto pare era stato lo stesso Sarri a chiedere che sul dischetto si presentasse Hamsik.

Ai microfoni di Sky, però, Mertens ha risposto con un dribbling dei suoi: “Mi dispiace, ma non ho sentito…” ha dichiarato il belga, lasciandosi poi andare a una risata.

Related Posts