Maurizio Sarri non ha digerito l’uso del VAR contro il Tottenham Maurizio Sarri non ha digerito l’uso del VAR contro il Tottenham
Ieri sera si è giocato il match di andata della prima semifinale di Coppa di Lega tra Tottenham e Chelsea, con gli Spurs che... Maurizio Sarri non ha digerito l’uso del VAR contro il Tottenham

Ieri sera si è giocato il match di andata della prima semifinale di Coppa di Lega tra Tottenham e Chelsea, con gli Spurs che si sono imposti per 1-0 grazie alla rete realizzata da Harry Kane.

Il gol è arrivato su calcio di rigore nel primo tempo e ha portato ad una serie di polemiche che si sono protratte anche nel post partita: ad essere contestata, da parte del Chelsea, non è stata la decisione del direttore di gara di giudicare falloso l’intervento del portiere sull’attaccante avversario quanto più il mancato intervento del VAR per ravvisare un fuorigioco in partenza di Kane.

Il VAR, a quanto pare, si è limitato a valutare il contatto tra portiere e attaccante senza preoccuparsi dell’origine dell’azione, viziata da un fuorigioco non evidentissimo ma comunque ravvisabile dal fermo immagine.

Lo stesso Maurizio Sarri nel post partita si è presentato con un pc dove si vedeva piuttosto chiaramente l’offside di Kane e anche nella conferenza stampa post partita non ci è andato leggero nei confronti dell’utilizzo del VAR.

Quando un giornalista gli ha posto la domanda riguardo all’uso della tecnologia questa è stata la sua risposta: “In Italia c’è il VAR e nel primo periodo è stato un disastro e anche da noi è stato molto difficile per gli arbitri abituarsi all’utilizzo di questo sistema.

Penso che in questo momento gli arbitri non siano pronti per utilizzarlo nella maniera corretta, ad esempio a parte l’episodio di Kane che, come mostrato dalle nostre immagini era chiaramente in fuorigioco, la cosa più importante è che in quel frangente il guardalinee ha interrotto la corsa lasciando intendere anche ai nostri difensori che fosse fuorigioco. Il suo atteggiamento ha avuto una grossa influenza sui nostri difensori, penso quindi che debbano studiare meglio questo sistema.

Un’altra cosa molto strana qua in Inghilterra è che si usi il VAR in Coppa e non in Premier League, è strano per noi, per i calciatori e anche per gli arbitri.

Queste le parole di Maurizio Sarri che comunque è fiducioso per quanto fatto vedere dalla propria squadra e sul fatto che la partita possa essere ribaltata nella gara di ritorno.