La Juventus ha battuto 2-1 il Tottenham nella gara di Wembley, e si è portata a casa una insperata qualificazione ai quarti di finale...

La Juventus ha battuto 2-1 il Tottenham nella gara di Wembley, e si è portata a casa una insperata qualificazione ai quarti di finale di Champions League.

Insperata soprattutto per come si erano messe le cose, con gli Spurs passati in vantaggio con il coreano Son – a tratti imprendibile – e poi rimontati dalle reti di Higuain e Dybala, che nel giro di 3 minuti hanno messo sottosopra la partita.

Una vera e propria beffa per il Tottenham e per il suo allenatore Mauricio Pochettino, anche in virtù del buon risultato dell’andata e poi del palo colpito nel finale che poteva mandare la partita ai supplementari.

Questo il commento di Pochettino, abbastanza amareggiato:

Il risultato? Stiamo parlando di spazzatura: tre occasioni e due gol. Chiamatela inesperienza, poca concentrazione, ma quando analizzi la partita, vedi che il Tottenham ha fatto meglio per oltre 70 minuti. Siamo stati sfortunati, forse parliamo di cose diverse. Giochiamo per vincere, è la cosa più importante ma oggi abbiamo combattuto e mostrato maturità. Gli sbagli ci stanno, e abbiamo concesso due gol: la Juventus ha due grandi giocatori, segnano alla prima o seconda occasione da gol.

Continua Pochettino:

Abbiamo perso, ma ora dobbiamo solamente essere positivi e cercare di migliorarci ancora“.

E, infine, ribadisce ancora il dominio sulla Juventus.

Abbiamo creato tantissimo, serve anche molta fortuna per vincere. Io sono orgoglioso della mia squadra, abbiamo dominato la Juventus. Nelle due gare abbiamo fatto meglio: ma in tre minuti la Juventus ha cambiato la gara.

Perché dovrei parlare di incubo? Purtroppo è il calcio ma continuo a sognare.