La quinta giornata della fase a gironi di Champions League si è aperta stasera: in campo c’era il Napoli di Maurizio Sarri, che ha...

La quinta giornata della fase a gironi di Champions League si è aperta stasera: in campo c’era il Napoli di Maurizio Sarri, che ha battuto 3-0 lo Shakhtar Donetsk, in quello che era un match da dentro o fuori, e che avrebbe già potuto eliminare gli azzurri dalla competizione.

Nell’altra gara del Gruppo F, il Manchester City ha battuto, dopo una gara molto bloccata, gli olandesi del Feyenoord per 1-0 grazie al gol segnato da Sterling al minuto 88.

Ora, la classifica del gruppo vede gli inglesi a punteggio pieno (15 punti), lo Shakhtar a 9 punti e il Napoli a 6 punti: alla squadra di Sarri, dunque, servirebbe una vittoria del Manchester City in Ucraina per sperare di passare agli ottavi di finale, visto che la differenza reta con lo Shakhtar è stata ribaltata stasera.

Ma, molto probabilmente, il Manchester City non avrà grandi motivazioni nella gara del prossimo 6 dicembre.

Come detto, la squadra di Guardiola è già prima nel girone, e una sconfitta o un pareggio non cambierebbero assolutamente nulla: ma i Citizens hanno anche un altro, forse più importante, motivo per non sprecare preziose energie in Ucraina.

Il 10 dicembre, infatti, è in programma il derby di Manchester, contro lo United, al momento la rivale più accreditata per il titolo di Premier League. Una partita che potrebbe significare l’allungo forse decisivo in classifica per Guardiola.

Ecco allora che immaginare un impegno dei titolari in Ucraina è cosa da escludere, sia per non rischiare infortuni che per evitargli una lunga trasferta: prevedibile un ampio impiego di riserve e giovani. Non è detto che comunque non ci metteranno il massimo dell’impegno, ma diciamo che le premesse non sono delle migliori…