Ma cosa volete da Maurizio Sarri? Ma cosa volete da Maurizio Sarri?
Prima della serie di calci di rigore contro l’Eintracht Francoforte, qualcuno ha notato che Maurizio Sarri non ha detto nulla ai suoi calciatori, né... Ma cosa volete da Maurizio Sarri?

Prima della serie di calci di rigore contro l’Eintracht Francoforte, qualcuno ha notato che Maurizio Sarri non ha detto nulla ai suoi calciatori, né una parola di conforto, né qualche frase per motivarli, né un’indicazione.

Una circostanza che, ne siamo sicuri, in caso di eliminazione sarebbe diventata la croce dell’allenatore italiano, che in questa sua prima stagione a Londra si è rivelato un bersaglio parecchio amato dalla sempre troppo vivace stampa inglese.

Perché, in effetti, per Maurizio Sarri quest’anno non deve essere stato semplice lottare in continuazione con un ambiente palesemente ostile, che sembrava aver deciso di metterlo sotto stretta osservazione. Ma Sarri doveva saperlo, quando è arrivato a Stamford Bridge, che da quelle parti va così.

Gli ultimi due finiti nel tritacarne mediatico dell’ambiente dei Blues, presidenza compresa, erano stati nientemeno che José Mourinho e Antonio Conte, entrambi andati via tra mille polemiche, accuse, lancio di stracci.

Anche per questo motivo, la missione di Maurizio Sarri era piuttosto complicata: e con la stagione quasi finita, con solo una finale da giocare, può essere considerata positiva, al di là di tutto.

Non gli si chiedeva di vincere il campionato, ma di qualificarsi per la prossima Champions League: obiettivo raggiunto, con molta fatica, dovendo ringraziare l’harakiri di molte delle inseguitrici, ma raggiunto.

Gli si chiedeva di arrivare fino in fondo in Europa League, e, anche se il calendario e i sorteggi sono stati parecchio clementi, il Chelsea sarà a Baku, pur avendo rischiato grosso nelle ultime due partite in casa contro Slavia Praga e Eintracht. E con lo zampino di Kepa, proprio il ragazzo che in finale di Coppa di Lega aveva fatto esplodere il caos e fatto traballare per la prima volta la panchina di Sarri.

Un po’ un paradosso, per un allenatore come lui, legato al gioco e alla sua idea di calcio, a tutti i costi, questo: Maurizio Sarri, più che alla sua filosofia, per difendere il suo operato può aggrapparsi ai risultati. Mai come stavolta, gli danno ragione. Anche se il Chelsea non dovesse alzare al cielo la coppa, perché le finali sono partite a sé stanti, e, in generale, non possono contribuire più di tanto nel tirare il bilancio di una stagione.

Può anche darsi che a fine stagione il rapporto tra Sarri e il Chelsea si interrompa. Ripercorrendo il nastro, si troveranno tanti motivi di frizione, tante piccole liti che potrebbero averne minato la serenità.

Eppure, l’allenatore italiano ha dimostrato di essere di scorza dura. Ha saputo andare oltre i suoi limiti, affrontando una stagione con un mare di partite, lui che odia il turnover e che giocherebbe il meno possibile. Ha saputo affidarsi al talento dei singoli, Hazard su tutti, lui che per la sua idea di calcio morirebbe. Ha saputo rimanere a galla anche quando il fuoco sembrava destinato ad abbatterlo.

Forse, alla fine di questa stagione, la domanda sarebbe legittima: ma cosa avete da dire a Maurizio Sarri, cosa volete di più da lui, dopo questa stagione?

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Jesus Vallejo ha avuto qualcosa da ridire dopo Italia-Spagna

2019-06-17 15:18:22
delinquentidelpallone

18

Come giocherà la Juventus di Maurizio Sarri

2019-06-16 14:28:01
delinquentidelpallone

18

Quanto guadagnerà Maurizio Sarri alla Juventus

2019-06-15 11:52:42
delinquentidelpallone

18

Le parole di Maurizio Sarri sul suo futuro

2019-05-22 13:13:30
delinquentidelpallone

18

Bakayoko ha spiegato cosa è successo ieri sera

2019-05-07 07:49:59
delinquentidelpallone

18

La polemica di Maurizio Sarri contro la Premier League

2019-04-08 09:27:49
delinquentidelpallone

18

La polemica di Maurizio Sarri con i tifosi del Chelsea

2019-03-30 09:20:37
delinquentidelpallone

18

Maurizio Sarri potrebbe rischiare grosso

2019-03-20 08:47:09
delinquentidelpallone

18