L’ultimo italiano a segnare una tripletta in Europa prima di Immobile L’ultimo italiano a segnare una tripletta in Europa prima di Immobile
Il primo turno di partite di Europa League di giornata ha regalato una gioia e una delusione alle squadre italiane impegnate nei sedicesimi di... L’ultimo italiano a segnare una tripletta in Europa prima di Immobile

Il primo turno di partite di Europa League di giornata ha regalato una gioia e una delusione alle squadre italiane impegnate nei sedicesimi di finale.

Il Napoli, nonostante la vittoria in casa del Lipsia (2-0) ha abbandonato la coppa, mentre la Lazio è riuscita agevolmente a ribaltare la sconfitta di Bucarest vincendo con un netto 5-1 ai danni dell’FCSB.

A decidere la gara, la tripletta di Ciro Immobile e poi le reti di Bastos e Felipe Anderson, tornato in gran forma.

Con le tre reti segnate stasera, Immobile è arrivato a quota 31 reti, in 31 partite stagionali, una cifra di tutto rispetto considerato che siamo solo a fine febbraio.




La tripletta di Immobile è storica per il calcio italiano, perché non succedeva da parecchio tempo che un attaccante italiano segnasse tre gol in una partita europea.

L’ultima volta, infatti, era stato Luca Toni a segnare (almeno) una tripletta in campo europeo, nel 2007, quando l’attaccante azzurro indossava la maglia dei tedeschi del Bayern Monaco.

Già, perché di gol, il 19 dicembre 2007, Luca Toni ne fece 4 all’Aris Salonicco in una partita vinta 6-0 dal Bayern Monaco contro i greci.

Un’eredità piuttosto pesante, quella raccolta da Ciro Immobile, non c’è che dire. Ma mai come quest’anno, un riconoscimento meritato…