L’ultima volta che la Juventus aveva così pochi punti dopo 28 partite L’ultima volta che la Juventus aveva così pochi punti dopo 28 partite
La Juventus, oggi pomeriggio, ha chiuso il derby della Mole con un pareggio che può sicuramente essere catalogato come una delusione. I bianconeri hanno... L’ultima volta che la Juventus aveva così pochi punti dopo 28 partite

La Juventus, oggi pomeriggio, ha chiuso il derby della Mole con un pareggio che può sicuramente essere catalogato come una delusione.

I bianconeri hanno visto sfumare il gol del vantaggio firmato da Chiesa nel primo tempo, si sono fatti rimontare dalla doppietta di Sanabria, con il gol in apertura di secondo tempo frutto di due errori pesanti di Kulusevski e Szczesny, e poi hanno trovato il gol del pareggio con Ronaldo che ha perlomeno evitato la sconfitta.

Adesso la classifica della squadra di Andrea Pirlo è tutt’altro che rosea: 56 punti, gli stessi del Napoli, con il quale, probabilmente, si giocherà una specie di spareggio Champions nel recupero in programma mercoledì prossimo.

Il discorso scudetto sembra essere ormai definitivamente tramontato, e bisogna tornare indietro di molto tempo per trovare una stagione in cui la Juventus aveva così pochi punti dopo aver giocato 28 partite (siamo alla ventinovesima giornata ma, appunto, c’è ancora da recuperare la sfida con il Napoli).

In particolare, per trovare una Juve a quota 56 dopo 28 partite, bisogna tornare al 2011/12, il primo anno di Conte: quell’anno i bianconeri vinsero comunque lo scudetto, in volata sul Milan, rispetto al quale erano appunto a -4 alla ventottesima giornata.

Un altro campionato, però, in cui non c’erano squadre che andavano a ritmi alti come le squadre che oggi precedono la Juve.

Per trovare invece una Juventus con meno di 56 punti dopo 28 partite, bisogna tornare al 2010/11, quando i bianconeri allenati da Delneri avevano 41 punti e si trovavano al settimo posto.