L’ultima trovata di coach Popovich L’ultima trovata di coach Popovich
Gregg Popovich ci ha abituato a colpi di genio che non passano inosservati. Dalle interviste durante le partite, fino alle diatribe con altri protagonisti... L’ultima trovata di coach Popovich

Gregg Popovich ci ha abituato a colpi di genio che non passano inosservati.

Dalle interviste durante le partite, fino alle diatribe con altri protagonisti del mondo NBA – celebri quelle con Shaq – il coach dei San Antonio Spurs rifugge il concetto di banalità e si erge come figura dominante nel panorama cestistico mondiale.

E, anche stanotte, nel corso del match tra San Antonio e Cleveland, coach Pop ha deciso di far capire perché è unico e inimitabile.

Non abbiamo nemmeno dovuto attendere chissà quanto, perché lo show è arrivato dopo soli 14 secondi di partita.




Gli Spurs, infatti, hanno preso canestro sulla prima azione della partita, cosa che evidentemente non è proprio andata giù al buon Pop.

Che, a questo punto, ha deciso di chiamare timeout dopo soli 14 secondi, lasciando di sasso praticamente tutto il palazzetto.

La strigliata ha evidentemente dato i suoi frutti, visto che, a fine partita, gli Spurs si sono imposti per 114-102, rovinando la festa a LeBron James che ha tagliato il traguardo dei 30.000 punti in carriera.

Decisivi, per gli Spurs, i 30 punti e 8 rimbalzi di LaMarcus Aldridge, che ha potuto così festeggiare la sua convocazione come riserva per il prossimo All Star Game.

A Cleveland non sono bastati, come detto, i 28 punti di LeBron James.