L’ultima formazione del Lecce in Serie A L’ultima formazione del Lecce in Serie A
Sabato scorso, con la vittoria contro lo Spezia, il Lecce di Fabio Liverani ha conquistato una meritatissima promozione in Serie A, che conclude una... L’ultima formazione del Lecce in Serie A

Sabato scorso, con la vittoria contro lo Spezia, il Lecce di Fabio Liverani ha conquistato una meritatissima promozione in Serie A, che conclude una cavalcata cominciata l’anno scorso, con il salto dalla Serie C alla Serie B.

Per la squadra giallorossa si tratta di un ritorno nel massimo campionato a distanza di sette anni, visto che l’ultima presenza del Lecce in Serie A risale al 2012, una stagione terminata ancora con un doppio salto, ma stavolta al contrario, con la retrocessione in B sul campo e quella in C in tribunale, dopo la sentenza sul calcioscommesse.

All’alba della stagione 2011-12, il Lecce si presenta dopo la salvezza della stagione precedente con Eusebio Di Francesco che prende il posto di Gigi De Canio.

C’è un cambio anche in cabina di comando, visto che la famiglia Semeraro vende la proprietà della squadra dopo molti anni di presidenza.

Nell’estate del 2011, sul mercato arrivano due colombiani: Luis Muriel e Juan Cuadrado, in porta arriva Julio Sergio dalla Roma, mentre arrivano in prestito tanti giocatori dalle big: Oddo, Bertolacci, Strasser e i due giovani della Juve Giandonato e Pasquato. Il mercato degli svincolati vede invece l’arrivo del difensore Moris Carrozzieri. A gennaio arrivano invece Bojinov, Seferovic, Gennaro Delvecchio, Blasi.

Questa la rosa del Lecce 2011-12.

Dopo 15 giornate, il Lecce si ritrova malinconicamente all’ultimo posto della classifica, con soli 8 punti conquistati. A quel punto c’è l’avvicendamento in panchina, via Di Francesco, dentro Serse Cosmi.

Con il nuovo tecnico il Lecce cambia passo e trova vittorie importanti (a Firenze, contro l’Inter, a Cagliari) e alla trentunesima giornata si impone 4-2 contro la Roma, alla trentaduesima espugna Catania nella partita che sembra poter riaprire il discorso salvezza.

Alla trentaseiesima giornata il Lecce pareggia 1-1 allo Juventus Stadium nella partita del famoso errore di Buffon che fa riavvicinare il Milan, ma non basta per salvarsi, visto che la sconfitta interna contro la Fiorentina alla penultima giornata condannerà i salentini. Le speranze crollano definitivamente all’ultima giornata: il Lecce perde contro il Chievo al Bentegodi e il Genoa vince in casa contro il Palermo certificando la retrocessione della squadra di Cosmi (che comunque raccolse 28 punti nella sua gestione).

I migliori marcatori di quella stagione: David Di Michele (11), Muriel (7), Cuadrado, Bertolacci, Giacomazzi (3 a testa).

Questa rimaneva l’ultima avventura del Lecce in Serie A, prima di quella che vivrà nella prossima stagione.

Related Posts

La stranissima settimana di Anthony Mounier

2017-01-30 14:32:26
delinquentidelpallone

1

10 validissimi motivi per odiare la moviola in campo

2016-12-14 13:13:34
delinquentidelpallone

1

In Spagna il calcio femminile va alla grandissima

2019-03-17 13:53:32
delinquentidelpallone

1

Abbiamo simulato i sorteggi di Champions League

2017-08-24 08:33:26
delinquentidelpallone

1

Copa America 2015, la Guida Delinquenziale: Girone C

2015-06-14 14:31:15
delinquentidelpallone

1