Lotta retrocessione: chi scenderà in Serie B? Lotta retrocessione: chi scenderà in Serie B?
Fino a un paio di settimane fa, la corsa per la salvezza sembrava ormai decisa.Pescara e Palermo praticamente spacciate, Crotone condannato a cercare l’impresa... Lotta retrocessione: chi scenderà in Serie B?

Fino a un paio di settimane fa, la corsa per la salvezza sembrava ormai decisa.Pescara e Palermo praticamente spacciate, Crotone condannato a cercare l’impresa disperata e Empoli, nonostante tutto, salvo senza dover rischiare troppo.

Le ultime giornate, invece, hanno rimesso in discussione i giochi, almeno per quanto riguarda l’ultimo dei 3 posti per la Serie B 2017-18.

Retrocesso ufficialmente il Pescara, vivo solo dal punto di vista matematico il Palermo, si è a sorpresa inserito nel discorso retrocessione il Genoa.

La squadra di Juric oggi non è riuscita a fare punti contro il Chievo, e adesso si trova incredibilmente invischiato nella palude del pericolo, con 4 giornate da giocare.




Questa la situazione in coda alla classifica.

Questo invece il calendario delle ultime 4 della classe. In maiuscolo le partite in trasferta.

GENOA – 30 PUNTI

Inter-PALERMO-Torino-ROMA

I rossoblu sono stati risucchiati nella corsa salvezza di recente, e potrebbero anche pagare lo scotto di non essere mentalmente pronti a rimettersi in lotta per guadagnarsi la permanenza in Serie A. Il calendario non aiuta: le prossime due giornate sono da brivido per il Genoa, che prima ospiterà l’Inter in corsa per un posto in Europa, e poi un Palermo che, se dovesse fare punti nella prossima partita, potrebbe non essere ancora stato condannato alla retrocessione.

In quel caso, appare cruciale poi fare punti alla penultima in casa con il Toro. In ogni caso, la retrocessione del Genoa è quantomeno improbabile, a meno di un vero e proprio suicidio della truppa di Juric e di miracoli di Empoli e Crotone.

EMPOLI – 29 PUNTI

Bologna-CAGLIARI-Atalanta-PALERMO

L’Empoli è quella che paradossalmente può stare più tranquilla di tutte, visto il calendario. Alla prossima, vincendo in casa con il Bologna, potrebbe mettere una seria ipoteca sulla salvezza. E poi, una trasferta in casa del già tranquillo Cagliari.

Se i toscani, però, dovessero complicarsi la vita, poi avranno di fronte due scontri che possono rivelarsi un’arma a doppio taglio. Prima l’Atalanta, e, in un’ipotesi remota ma non impossibile, addirittura l’ipotesi di un testa a testa all’ultima giornata a Palermo.

CROTONE – 25 PUNTI

PESCARA-Udinese-JUVENTUS-Lazio

Il Crotone ha preso a macinare punti, e ha raccolto risultati anche contro Inter e Milan in casa: le due vittorie in trasferta dell’Empoli, a Firenze e a San Siro in casa del Milan, hanno però reso quasi inutili le imprese della squadra di Nicola.

Che però, occhio, non è ancora spacciata. Fondamentale fare punti domenica a Pescara, e poi mettere pressioni alle antagoniste. Alla penultima c’è la trasferta in casa della Juventus che, però, a quel punto potrebbe essere già campione e quindi senza motivazioni.




Con 9 punti in queste 4 partite, sperando che l’Empoli non le vinca tutte e due, i pitagorici potrebbero chiudere la clamorosa impresa.

PALERMO – 19 PUNTI

CHIEVO-Genoa-PESCARA-Empoli

Il Palermo ha bisogno di un vero e proprio miracolo, ovvero di 12 punti e di tanti risultati positivi. L’unica speranza dei rosanero è vincerle tutte, e paradossalmente potrebbe anche non bastare: se l’Empoli fa altri 3 punti, taglia fuori matematicamente i rosanero dalla corsa salvezza.

Related Posts