Stasera erano in programma i match di ritorno dei turni preliminari di qualificazione alla Champions League, partite che pur non comprendendo ancora le due...

Stasera erano in programma i match di ritorno dei turni preliminari di qualificazione alla Champions League, partite che pur non comprendendo ancora le due squadre italiane (Roma e Napoli) in qualche modo le riguardavano da vicino.

Tra le partite più interessanti, indubbiamente, c’era Ajax-Nizza, dopo che l’andata si era conclusa in parità con il risultato di 1-1. Anche il ritorno è finito con un pareggio (2-2) e in virtù delle reti realizzate in trasferta è passata la squadra francese.

La partita che ha regalato più gioie alle squadre italiane è stata però un’altra, ovvero Young Boys-Dinamo Kiev. Dopo che l’andata in Ucraina si era conclusa per 3-1 in favore dei padroni di casa, il ritorno ha ribaltato completamente il pronostico con gli svizzeri che si sono imposti per 2 reti a 0 e hanno passato il turno.

La vittoria dello Young Boys ha diverse implicazioni per le squadre italiane, che ora proviamo a spiegarvi. Intanto grazie all’eliminazione della Dinamo Kiev la Roma andrà sicuramente in terza fascia per una questione di coefficiente superiore ad almeno altre 8 squadre, ovvero quelle che andranno a comporre la quarta ed ultima fascia.

Il sorteggio con il quale la Roma conoscerà il proprio avversario è previsto per il 24 Agosto.

Per il 4 Agosto è invece previsto il sorteggio che deciderà l’avversaria del Napoli, che sarà una delle seguenti squadre. I partenopei dovranno affrontare una squadra tra Steaua, Young Boys, Nizza, Hoffenheim e Basaksehir.

Questo perchè la squadra di Sarri è una delle cinque teste di serie del sorteggio. Scongiurato quindi anche il pericolo di affrontare lo Sporting Lisbona che, grazie anche alla vittoria dello Young Boys, è finito in prima fascia proprio come i ragazzi di Sarri.

Non resta altro che aspettare due giorni per conoscere l’avversaria del Napoli; tra le cinque papabili quelle che sarebbe meglio evitare sono Nizza e Hoffenheim, squadre piuttosto insidiose da non prendere sotto gamba.