Lo strano motivo per cui prima di Manchester United-CSKA non è stato suonato l’inno della Champions Lo strano motivo per cui prima di Manchester United-CSKA non è stato suonato l’inno della Champions
Con le partite di ieri sera si è conclusa la fase a gironi della Champions League, che ci ha regalato le 16 squadre che... Lo strano motivo per cui prima di Manchester United-CSKA non è stato suonato l’inno della Champions

Con le partite di ieri sera si è conclusa la fase a gironi della Champions League, che ci ha regalato le 16 squadre che parteciperanno al sorteggio previsto lunedì per gli accoppiamenti degli ottavi di finale.

Per le squadre inglesi quella a gironi è stata una fase trionfale: 4 delle 5 squadre qualificate si sono piazzate al primo posto dei rispettivi gironi, l’unica ad essere arrivata seconda è il Chelsea, nello gruppo in cui la Roma ha chiuso al primo posto.

Oggi vogliamo parlarvi di un fatto curioso avvenuto prima di una partita che coinvolgeva proprio una squadra inglese, ovvero il Manchester United, che martedì nell’ultima gara del girone affrontava i russi del CSKA di Mosca.

Il fatto non ha a che fare strettamente con il calcio giocato ma riguarda qualcosa che è accaduto appena prima del fischio di inizio, ovverosia quando dovrebbe risuonare il famosissimo inno della Champions League.




Abbiamo usato il condizionale in quanto ad Old Trafford è successo che la partita è iniziata senza che sia andato in scena l’inno tradizionale, per motivi inizialmente misteriosi chiariti in un secondo momento.

Nel video, come potete vedere, ci sono i giocatori sulla linea di metà campo che attendono la musichetta che, a quanto pare, non ne vuole sapere di partire. Le facce sono piuttosto perplesse in quanto nessuno capisce esattamente il motivo di tale dimenticanza.

Su twitter subito dopo questa curiosa scena hanno iniziato ad interrogarsi sul perchè di questo fatto, contemplando anche le ipotesi più astruse.

Dopo qualche attimo di esitazione ed imbarazzo Gianluca Rocchi, arbitro dell’incontro, ha deciso di fare iniziare la partita, anche perchè per l’ultima sfida del girone è prevista la perfetta contemporaneità con l’altro match del medesimo girone.

A fine partita è arrivata la spiegazione “ufficiale” che, se possibile, è ancora più clamorosa della mancata esecuzione dell’inno.

In pratica la musica sarebbe dovuta partire da un cd che invece continuava a saltare, rendendo per questo impossibile l’esecuzione della traccia.

Des Kelly, reporter di BT Sport, ha fornito la spiegazione che, come potete immaginare, ha scatenato una serie di commenti di gente che si domandava come fosse possibile che ancora nel 2017 venissero usati i cd per questo genere di cose invece che più “comodi” e moderni mp3.