Nel febbraio del 2016, il suo trasferimento si inserì in quella che sembrava diventata una vera ondata di acquisti folli da parte dei club cinesi....

Nel febbraio del 2016, il suo trasferimento si inserì in quella che sembrava diventata una vera ondata di acquisti folli da parte dei club cinesi.

Jackson Martinez lasciava l’Atletico Madrid, e per la modica cifra di 42 milioni di euro si accasava al Guangzhou Evergrande, una delle squadre più facoltose della Chinese Super League.

Ancor più faraonico il contratto che avrebbe retribuito l’attaccante colombiano: 12,5 milioni di euro l’anno, fino al dicembre del 2019, una cifra che praticamente lo ricopriva d’oro, parametrata a quanto succedeva qualche anno fa.

Furono parecchie le polemiche e le critiche, e Jackson Martinez venne accusato di aver preferito i soldi alla competitività dei campionati europei.

Oggi, invece, a distanza di due anni, l’avventura del colombiano in Cina è arrivata al capolinea, nella maniera più strana possibile. In questi anni, infatti, Jackson Martinez è stato fermo per tantissimo tempo per via di un fastidioso infortunio alla caviglia, e oggi è arrivata la notizia della risoluzione del suo contratto.

Sono state solo 16 le presenze nel campionato cinese, per lui, con 4 gol segnati. Facendo i conti, in pratica, ogni singola presenza di Jackson Martinez con la maglia del Guangzhou è venuta a costare circa 2,6 milioni di euro.

Per non parlare dei gol: ogni gol segnato dal colombiano è stato pagato all’incirca 10,5 milioni di euro. E stiamo parlando solo del costo del cartellino…

Ora, Jackson Martinez è libero e potrà cercarsi a parametro zero una nuova squadra, e vedremo se qualcuno avrà il coraggio di puntare su di lui.