Lo scontro al vertice della Premier League egiziana verrà arbitrato da un italiano Lo scontro al vertice della Premier League egiziana verrà arbitrato da un italiano
In Egitto ci sono due squadre che si stanno dando battaglia per la vittoria finale del massimo campionato di calcio, denominato Premier League alla... Lo scontro al vertice della Premier League egiziana verrà arbitrato da un italiano

In Egitto ci sono due squadre che si stanno dando battaglia per la vittoria finale del massimo campionato di calcio, denominato Premier League alla stregua di quello inglese, e sono lo Zamalek ed il Pyramids.

Le due compagini sono separate da soli 3 punti anche se lo Zamalek, attualmente al primo posto, ha giocato ben tre partite in meno dei rivali.

Domani è previsto proprio lo scontro diretto tra i due club che potrebbe rimettere in discussione il campionato, in caso di vittoria del Pyramids, mentre lo chiuderebbe quasi definitivamente se a vincere fosse lo Zamalek, che andrebbe a +6 con ancora tutte quelle partite da recuperare.

Per l’importanza della posta in palio ci voleva un arbitro di assoluto valore e la Federazione ha ben pensato di venirlo a pescare in Italia. A dirigere la partita infatti è stato designato l’internazionale Gianluca Rocchi, coadiuvato da Marrazzo, Posado e Manganiello.

Quest’anno Rocchi ha diretto 8 gare in serie A, l’ultima delle quali è stata Napoli-Lazio dello scorso weekend, terminata con la vittoria dei partenopei per 2-1.

La richiesta di avere un arbitro “straniero” per le proprie gare è arrivato direttamente dal Pyramids: nelle precedenti partite disputate erano stati designati arbitri tunisini ma, viste le polemiche e gli arbitraggi pessimi, si è deciso di ricorrere ad un arbitro europeo.

Vedremo domani come se la caverà Rocchi, che certamente ha esperienza sufficiente per dirigere gare di campionati a lui inusuali.