Lo scenario incasinatissimo che potrebbe verificarsi dopo l’ultima giornata nel gruppo F Lo scenario incasinatissimo che potrebbe verificarsi dopo l’ultima giornata nel gruppo F
Ieri le partite del Gruppo F (quello in cui ci sono Germania, Corea del Sud, Messico e Svezia) hanno regalato grandissime emozioni. I messicani,... Lo scenario incasinatissimo che potrebbe verificarsi dopo l’ultima giornata nel gruppo F

Ieri le partite del Gruppo F (quello in cui ci sono Germania, Corea del Sud, Messico e Svezia) hanno regalato grandissime emozioni.

I messicani, che già avevano vinto la gara d’esordio contro la Germania, si sono ripetuti contro la Corea del Sud, imponendosi per 2-1. Dopo essere andato in vantaggio per 2-0 il Messico ha subito la rete di Son, che ha accorciato le distanze e potrebbe avere inguaiato non poco la Tricolor in vista dell’ultima sfida.

Ma andiamo con ordine; la Germania ha faticato tantissimo per avere la meglio sulla Svezia, passata in vantaggio nel primo tempo e pugnace più che mai. Il pareggio ad inizio ripresa sembrava aver spianato la strada ai tedeschi ma solo un gol di Kroos al 95′, dopo che la Germania era andata anche in inferiorità numerica, ha permesso agli uomini di Low di tirare un sospiro di sollievo.

Al momento quindi la classifica del gruppo F è la seguente: Messico 6 punti, Svezia e Germania 3 punti, Corea del Sud 0 punti.

Sarà decisiva quindi l’ultima giornata per decidere tutto, con vari scenari possibili. In particolare potrebbe verificarsi un incrocio che porterebbe 3 squadre in testa a 6 punti e con la medesima differenza reti.

Questo succederebbe nel caso in cui la Germania vincesse 1-0 con la Corea del Sud e la Svezia si imponesse con lo stesso risultato sul Messico. A quel punto avremmo tre squadre a 6 punti con 3 gol fatti e 2 subiti. Un evento non probabilissimo ma nemmeno da escludere categoricamente.

Qualora dovesse succedere questa eventualità sarebbe il Messico, clamorosamente, a rimanere fuori in quanto nella classifica avulsa degli scontri diretti (contro Germania e Svezia) avrebbe realizzato solo 1 gol contro i 2 messi a segno dagli avversari.

Per assegnare il primo posto tra Svezia e Germania invece (a parità di differenza reti) si guarderebbe allo scontro diretto in questo caso favorevole ai tedeschi.  Qualora anche lo scontro diretto tra le due fosse stato un pareggio si sarebbe dovuti ricorrere al criterio del fair play, in cui ad ogni cartellino viene assegnato un malus (-1 per ogni ammonizione, -3 per ogni rosso derivante da doppia ammonizione, -4 rosso diretto). In quel caso l’espulsione di Boateng (per doppia ammonizione) sarebbe potuta costare cara alla Germania.

Insomma uno scenario molto intricato per il quale il Messico, la squadra che ha convinto di più in questo girone, verrebbe estromesso.