Il Liverpool, sul campo, sta affrontando una difficile stagione di transizione, che con l’arrivo di Jurgen Klopp sulla panchina dovrebbe portare i Reds in...

Il Liverpool, sul campo, sta affrontando una difficile stagione di transizione, che con l’arrivo di Jurgen Klopp sulla panchina dovrebbe portare i Reds in una nuova fase di splendore. Ma non tutto, almeno sul prato verde, sta procedendo per il verso giusto. Però fuori dal campo, i dirigenti del Liverpool devono affrontare problemi e questioni non meno spinose.

Infatti alcune frange di tifosi storici del Liverpool hanno organizzato, per oggi, una protesta abbastanza clamorosa e cha farà sicuramente parlare di sé. I due gruppi, che si chiamano Spirit of Shankly Liverpool Supporters Union e Spion Kop 1906 (due nomi che si richiamano alla tradizione e all’amore viscerale di Shankly per la gente e i tifosi di Liverpool…) hanno organizzato una vibrante protesta contro il caro biglietti durante la partita casalinga contro il Sunderland.

Dall’anno prossimo, infatti, con i lavori di ristrutturazione, Anfield vivrà alcuni cambiamenti. Il club ha annunciato infatti che nella Main Stand, nella prossima stagione, alcuni biglietti potrebbero arrivare a costare anche 77 sterline (oltre 100 euro). I tifosi non ci stanno, e, per questo, oggi, proprio al minuto 77 abbandoneranno Anfield in segno di protesta.

In Inghilterra la Premier League ha da qualche anno intensificato la propria politica di prezzi alti, per rendere gli stadi più accessibili ad un “target” più alto. I tifosi storici, quelli che affollavano un tempo le grandi terraces, non l’hanno presa benissimo. Vedremo come evolverà la situazione e vedremo oggi come sarà accolta questa protesta dei tifosi dei Reds.