Lisandro Martinez non sta facendo rimpiangere de Ligt Lisandro Martinez non sta facendo rimpiangere de Ligt
Il modello di business dell’Ajax è ormai piuttosto chiaro: coltivare in casa giovani talenti, farli conoscere al mondo e poi, quando arriva l’offerta giusta,... Lisandro Martinez non sta facendo rimpiangere de Ligt

Il modello di business dell’Ajax è ormai piuttosto chiaro: coltivare in casa giovani talenti, farli conoscere al mondo e poi, quando arriva l’offerta giusta, lasciarli andare via a prezzi non proprio economici, e mettere in cassa iniezioni di denaro che serviranno per alimentare ulteriormente questo meccanismo.

Nella scorsa stagione i due pezzi pregiati venduti a peso d’oro dall’Ajax sono stati Frenkie de Jong, volato a Barcellona, e il capitano, Matthijs de Ligt, che è stato comprato qualche settimana fa dalla Juventus.

Ma ad Amsterdam non si sono persi d’animo, e hanno anzi ricominciato a lavorare per costruire la squadra del futuro.

I Lancieri hanno ricominciato la corsa verso la fase a gironi di Champions League, e hanno superato, anche se con qualche difficoltà, i greci del Paok; adesso se la vedranno con l’APOEL Nicosia, ultimo ostacolo prima della qualificazione alla competizione vera e propria.

Nelle prime partite stagionali dell’Ajax si è messo in mostra Lisandro Martinez. Difensore argentino classe 1998, è arrivato dal Defensa y Justicia per 7 milioni di euro, ed ha già raccolto l’eredità di de Ligt al centro della difesa, perlomeno in termini di carisma; contro il Paok la sua prestazione è stata molto interessante, come potete notare anche voi da questa clip.

Rispetto a de Ligt, Lisandro Martinez è meno tecnico, ma più fisico e – come potete immaginare, visto che arriva dall’Argentina – più aggressivo in fase di marcatura. Non gli mancano comunque le qualità tecniche per poter partecipare alla costruzione del gioco. In questa stagione farà coppia con un altro giovanissimo, Perr Schuurs (classe 1999), che tecnicamente e per eleganza si avvicina forse ancora di più a de Ligt, ma che deve ancora crescere caratterialmente e come leadership per poter pensare di arrivare a quei livelli.

Di sicuro, però, potete stare certi che anche quest’anno l’Ajax lancerà qualche nome a sorpresa nel panorama calcistico internazionale.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Franck Ribery non è venuto in Italia in vacanza

2019-09-14 15:30:24
delinquentidelpallone

18

La partita fenomenale di Lautaro Martinez contro il Messico

2019-09-11 07:45:53
delinquentidelpallone

18

Le uniche 5 partite che San Marino non ha perso nella sua storia

2019-09-06 07:51:31
delinquentidelpallone

18

Pietro Pellegri non trova proprio pace

2019-09-01 13:57:04
delinquentidelpallone

18

A Mohamed Salah il VAR non piace proprio

2019-08-22 11:54:37
delinquentidelpallone

18

Il capocannoniere della Premier League 2019/20 sarà Teemu Pukki

2019-08-17 15:59:49
delinquentidelpallone

18

Jack Grealish non porta molta fortuna all’Aston Villa

2019-08-11 10:24:43
delinquentidelpallone

18