Se seguite i nostri deliri da un po’ di tempo, avrete ormai capito che una delle cose che più ci esaltano nel calcio sono...

Se seguite i nostri deliri da un po’ di tempo, avrete ormai capito che una delle cose che più ci esaltano nel calcio sono le sfangate fatte bene: quelle squadre che si chiudono a riccio, lasciano sfogare gli avversari, subiscono decine di tiri, e poi magari, in qualche modo becero, portano a casa uno (o qualche volta tre) punti in maniera assolutamente immeritata.

Ecco, questa è la miglior definizione possibile di sfangata, una cosa che ci scalda il cuore (per intenderci, non ci fosse stata di mezzo l’Italia, qualcosa di molto simile al modo in cui la Svezia è riuscita a superare il playoff: non l’avessero fatto contro di noi, ci avrebbero fatto sognare).

Bene, fatta questa doverosa premessa, siamo qui per segnalarvi quella che è stata la sfangata più bella ed emozionante dello scorso fine settimana, il punticino portato a casa dal VVV-Venlo al de Kuip di Rotterdam, in casa del Feyenoord.

La partita è finita 1-1, con il Feyenoord che è andato in vantaggio al 54′ con Nicolai Joergensen, e gli ospiti che, dopo una partita di sofferenza immane, hanno agganciato il pareggio a 4 minuti dal termine con una bordata da fuori area di Damian van Bruggen.

Il bilancio statistico è impietoso: 22 tiri a 1 per il Feyenoord, 70% di possesso palla, 1 palo colpito dai campioni d’Olanda in carica.

Ma, alla fine, il VVV-Venlo è riuscito a portarsi in avanti per una delle ultime sortite offensive, e con un improbabilissimo tiro al volo sugli sviluppi di un corner, van Bruggen ha trovato il gol della domenica, gelando il de Kuip e tutti quelli che credevano già di avere in tasca i 3 punti.

Questo il quadro delle statistiche, la fotografia perfetta del match.

Questi, invece, gli highlights, in cui si può ammirare ancora meglio l’assedio del Feyenoord, la strenua e miracolosa resistenza degli ospiti, e il gol finale che porta il punteggio in parità.

In classifica, quest’anno, il Feyenoord sta faticando: i campioni in carica sono solo al settimo posto, con 19 punti, mentre il VVV-Venlo, squadra neopromossa, ha 14 punti, 5 in più del terzultimo posto, quello che costringe ai playout.