Qualche giorno fa, in Russia, si è giocato lo spareggio zona playoff/salvezza per decidere le squadre che faranno parte della prossima Premier League. Una...

Qualche giorno fa, in Russia, si è giocato lo spareggio zona playoff/salvezza per decidere le squadre che faranno parte della prossima Premier League.

Una delle due partite in programma era FC Orenburg-SKA-Khabarovsk, che si è conclusa con il risultato di 0-0 dopo i tempi regolamentari ed è stata decisa dai calci di rigore, che hanno premiato la squadra ospite.

Questo risultato, abbastanza sorprendente in quanto lo SKA-Khabarovsk era arrivato quarto nella 1st division, non è stato accolto benissimo da molti tifosi russi.

Il motivo? E’ presto detto.

Lo SKA-Khabarovsk è una società di calcio con sede a Chabarovsk, città della Russia estremo-orientale, capoluogo del territorio omonimo.

Questa città sorge alla confluenza del fiume Amur con l’Ussuri ed è collocata lungo la ferrovia Transiberiana a 8 523 km da Mosca e a 765 km da Vladivostok; pensate che in linea d’aria si trova a meno di 30 km dalla Cina.

Come avete intuito non una trasferta agevole per tutte le squadre che dovranno affrontare questo lunghissimo viaggio, in particolare per i tifosi dello Zenit San Pietroburgo che saranno costretti a sobbarcarsi, qualora volessero assistere alla partita, un viaggio di ben 18.000 km. Sì, avete capito bene.

Per i tifosi dello Zenit si prospetta un viaggio di poco inferiore alle 11 ore di aereo per arrivare allo Stadio Lenin, impianto che ospita le partite casalinghe dello Ska-Khabarovsk.

I più temerari hanno la possibilità di raggiungere questo territorio anche in treno: solo solo 5 giorni di viaggio (anzi 4 e mezzo per la precisione), una trasferta agevole no?

Alle squadre di Mosca va un po’ meglio: il viaggio dovrebbe durare solo 7 ore, un lusso.