L’incredibile reazione del telecronista al gol della Siria L’incredibile reazione del telecronista al gol della Siria
Quella della Siria è una favola che merita sicuramente di essere raccontata e, altrettanto indubbiamente, meriterebbe di concludersi con il lieto fine, ovvero la... L’incredibile reazione del telecronista al gol della Siria

Quella della Siria è una favola che merita sicuramente di essere raccontata e, altrettanto indubbiamente, meriterebbe di concludersi con il lieto fine, ovvero la qualificazione della squadra ai Mondiali di Russia.

La nazionale Siriana, infatti, è costretta a giocare fuori casa tutte le proprie partite, anche quelle casalinghe.

Troppo devastanti gli effetti del conflitto che ha colpito quell’area geografica e i cui effetti hanno finito per coinvolgere tutti gli aspetti della vita della popolazione, sport compreso.

Le partite che la nazionale siriana dovrebbe disputare tra le mura amiche vengono invece disputate in Malesia, dopo che i paesi limitrofi della Siria non hanno acconsentito perchè venissero disputate nel loro territorio.

Nonostante tutte queste difficoltà oggi la Siria aveva una possibilità incredibile per qualificarsi ai Mondiali direttamente, arrivando seconda nel proprio girone.

Purtroppo per loro contro l’Iran non sono riusciti a vincere, dovendosi accontentare di un pareggio che è stato comunque provvidenziale, sia perchè arrivato al 93′, sia perchè consentirà loro di accedere agli spareggi per garantirsi comunque un posto in Russia, in virtù del terzo posto nel girone di qualificazione.

La partita contro l’Iran è finita 2-2 con il gol del pareggio Siriano, come detto, arrivato proprio allo scadere e accolto, dal telecronista locale, con una gioia incontenibile, che lo ha portato addirittura alle lacrime in diretta.

Nel video potete ammirare la rete che ha permesso alla Siria di accedere agli spareggi, dove incontrerà l’Australia, e la reazione senza filtri inibitori da parte del telecronista, che si lascia andare ad invocazioni ad Allah e non riesce a trattenere le lacrime.

Se continuiamo a seguire e amare il calcio è anche grazie a storie come questa, che vanno oltre l’aspetto sportivo per coinvolgere ed abbracciare la vita di un intero popolo alla ricerca di riscatto.

Noi faremo il tifo per loro, perchè un posticino in Russia, per questa Siria, bisogna assolutamente trovarlo.