L’impressionante statistica del City di Guardiola rispetto agli altri vincitori della Premier L’impressionante statistica del City di Guardiola rispetto agli altri vincitori della Premier
Pep Guardiola, qualche giorno fa, ha vinto la Premier League con il Manchester City, mettendo in bacheca l’ennesimo campionato della sua carriera. Per il... L’impressionante statistica del City di Guardiola rispetto agli altri vincitori della Premier

Pep Guardiola, qualche giorno fa, ha vinto la Premier League con il Manchester City, mettendo in bacheca l’ennesimo campionato della sua carriera.

Per il tecnico catalano, sono sette i campionati vinti in nove anni di carriera da allenatore, e sette negli ultimi dieci anni considerando l’anno di pausa che si era preso qualche tempo fa.

I Citizens hanno dominato in lungo e in largo il campionato, prendendo possesso del campo contro praticamente tutti gli avversari.

Almeno in patria, il Manchester City ha imposto il suo gioco praticamente a tutti gli avversari incontrati, mettendo in campo un dominio incontrastato.

Un dominio certificato anche dalla statistica presentata da Sky Sports, che ha messo a confronto la percentuale media di possesso palla delle ultime 12 squadre che hanno vinto la Premier League: una classifica che è naturalmente dominata dalla squadra di Guardiola, che ha fatto registrare un impressionante 71,2% di possesso palla medio.

La squadra più vicina è il Chelsea del 2009-10, con il 59,7%, dato ben lontano da quello del City.

Curioso notare come, all’ultimo posto della classifica, ci siano due squadre guidate da tecnici italiani. Quella con il possesso palla minore in assoluto è – poco sorprendentemente – il Leicester di Claudio Ranieri, che due anni fa vinse la Premier con un possesso palla medio del 42,4%.

A seguire, al penultimo posto, il Chelsea 2016-17 di Antonio Conte, con il 54.8% di possesso palla medio.