L’ex Real Madrid Drenthe si ritira: farà il rapper L’ex Real Madrid Drenthe si ritira: farà il rapper
Di Royston Drenthe, più di ogni altra cosa, si ricordano le treccine. Quelle treccine che, mentre il centrocampista olandese galoppava su e giù per... L’ex Real Madrid Drenthe si ritira: farà il rapper

Di Royston Drenthe, più di ogni altra cosa, si ricordano le treccine. Quelle treccine che, mentre il centrocampista olandese galoppava su e giù per il campo, svolazzavano su e giù, disegnando il profilo di un personaggio fuori dal comune. Ai suoi tempi, veniva dipinto come uno dei talenti più luminosi della scuola olandese: erano in molti a credere che sarebbe diventato lui uno dei nuovi grandi calciatori lanciati dalla nazionale Orange.

E, in effetti, quando nel 2007 arrivò al Real Madrid, dal Feyenoord, le premesse c’erano tutte. Insieme a lui, quell’anno, arrivarono anche altri due olandesi. Wesley Sneijder e Arjen Robben, che hanno poi fatto tutt’altra carriera rispetto a Royston Drenthe che, quando dopo poco tempo si vide scalzare nelle gerarchie da Marcelo, il brasiliano arrivato a prendersi la titolarità della fascia sinistra, piano piano si spense e vide la sua stella eclissarsi.

E pensare che, qualche giorno dopo essere arrivato a Madrid, si presentò con questo gol in Supercoppa contro il Siviglia.

Da quando ha lasciato il Real, il nipote di Edgar Davids -ah, perché, non lo sapevate che era il nipote di Edgar Davids?- ha cominciato uno stanco girovagare, che però non lo ha portato in fondo da nessuna parte. Spagna, Inghilterra, Russia (l’irreprensibile Alanija Vladikavkaz, per dire), Turchia, fino all’approdo negli Emirati Arabi, che, in questi casi, è quasi sempre solamente un esilio dorato in attesa del trascorrere del tempo.

Ma in pochi si sarebbero aspettati di leggere, sui giornali olandesi di stamattina, venerdì 10 febbraio, la notizia del ritiro di Royston Drenthe. Nessuno, invece, si sarebbe aspettato che il centrocampista olandese avrebbe annunciato di voler intraprendere una nuova carriera, lontano dal calcio. Royston Drenthe ha deciso che da oggi farà il rapper e vivrà di musica.

Ha inciso un singolo che si intitola “Paranoia” e si farà chiamare Roya2Faces. E se volete, la potete anche ascoltare.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

La squadra dell’anno della UEFA del 2007 ti farà commuovere

2016-12-26 11:05:58
delinquentidelpallone

18

Rogerio Ceni: si ritira il portiere col piede fatato

2015-12-07 11:17:55
delinquentidelpallone

18

Zalayeta si ritira: “Apro un chiosco di verdure”

2015-11-04 23:02:32
delinquentidelpallone

18

Il miracolo dell’Avellino: il calcio oltre il terremoto

2017-06-23 13:26:05
delinquentidelpallone

8

La proposta di Aurelio De Laurentiis per cambiare la Serie A

2017-06-23 08:24:59
delinquentidelpallone

8

Djalminha, il genio irascibile

2017-06-22 13:39:33
delinquentidelpallone

8

Cristiano Ronaldo si fa beffe di James Rodriguez con due parole

2017-06-22 12:16:47
delinquentidelpallone

8

Una squadra cinese in un campionato tedesco

2017-06-22 09:18:26
delinquentidelpallone

8