Lewandowski, denunciato per un sorso di champagne Lewandowski, denunciato per un sorso di champagne
Ogni tanto ci capita di leggere delle notizie che dobbiamo poi controllare dalle cinque alle dieci volte per scoprire la loro effettiva veridicità. E... Lewandowski, denunciato per un sorso di champagne

Ogni tanto ci capita di leggere delle notizie che dobbiamo poi controllare dalle cinque alle dieci volte per scoprire la loro effettiva veridicità. E questo è evidentemente uno di quei casi in cui siamo rimasti a bocca aperta, e non abbiamo potuto evitare di rendervi partecipi del nostro stupore.

In questi giorni è venuta infatti fuori una clamorosa storia riguardante Robert Lewandowski, una bottiglia di champagne e una denuncia anonima pervenuta alla polizia polacca. I fatti? Lo scorso 11 ottobre, durante il postpartita di Polonia-Irlanda, gara che ha dato ai polacchi la certezza della qualificazione a Euro 2016, Lewandowski e i suoi compagni hanno stappato, come d’abitudine, una bella bottiglia di champagne per festeggiare la qualificazione, e l’attaccante del Bayern Monaco si è anche fatto un bel sorso direttamente sul terreno di gioco.

Ecco, qui sarebbero venuti i guai. Perchè, secondo il Daily Mail, un anonimo avrebbe presentato una denuncia nei confronti di Lewandowski, dato che secondo la legge polacca (incredibile a dirsi) gli alcolici possono essere consumati solo in determinati luoghi e non, evidentemente, su un campo da calcio. Per cui, denuncia e scure della giustizia che rischia di abbattersi sul bomber del Bayern.

La denuncia deve essere presa seriamente. Siamo qui per mantenere l’ordine”. Queste le parole di un portavoce della polizia polacca, mentre Lewandowski pare averla presa abbastanza bene. L’altro giorno, infatti, quando è venuta fuori la notizia, ha twittato un eloquente “Alla vostra salute!“. Tanto lui può praticamente tutto.