L’esordio da incubo di Henry sulla panchina del Monaco L’esordio da incubo di Henry sulla panchina del Monaco
L’attesa per l’esordio di Thierry Henry su una panchina era spasmodica, e molti dei riflettori del mondo calcistico ieri sera erano puntati sullo Stade de... L’esordio da incubo di Henry sulla panchina del Monaco

L’attesa per l’esordio di Thierry Henry su una panchina era spasmodica, e molti dei riflettori del mondo calcistico ieri sera erano puntati sullo Stade de la Meinau di Strasburgo.

Ma la prima partita del nuovo corso del Monaco non è andata esattamente come ci si aspettava, e il debutto dell’ex attaccante di Arsenal e Barcellona si è rapidamente trasformato in un vero e proprio incubo.

Il Monaco, infatti, è uscito sconfitto per 2-1, e ora la classifica si è fatta decisamente drammatica: i biancorossi si sono inabissati all’ultimo posto, con un bilancio quasi tragico, che parla di 6 punti conquistati in 10 partite, e del quartultimo posto, quello buono per evitare la retrocessione, che è già distante quattro punti.

Nelle ultime 10 partite, tra campionato e Champions League, il Monaco ha collezionato 8 sconfitte e 2 pareggi.

Ma torniamo alla partita di ieri, che, come detto, ha quasi del grottesco: Henry ha dovuto cominciare in salita, visto che portiere titolare e riserva, Subasic e Benaglio, erano indisponibili. In porta si è quindi accomodato il terzo portiere Seydou Sy, che dopo 17 minuti ha ringraziato il suo allenatore con questa papera sesquipedale che ha aperto la porta all’1-0 dello Strasburgo.

Come se non bastasse, al 37′ minuto Henry ha perso il suo bomber, Radamel Falcao, fermato da un problema muscolare al quadricipite della gamba sinistra.

Nella ripresa, l’allenatore del Monaco ha provato a cambiare l’inerzia della partita: fuori uno spento Jovetic, dentro Samuel Grandsir. Che dopo nemmeno due minuti si fa buttare fuori per questo intervento scriteriato.

In dieci il Monaco subisce il gol del 2-0, nel finale trova la rete di Tielemans su rigore che accorcia le distanze, ma non c’è niente da fare.

A peggiorare le cose, tanto per rigirare il coltello nella piaga, ci si mette anche la statistica: il Monaco era imbattuto contro lo Strasburgo da più di 15 anni, una striscia di 11 partite senza sconfitte che si è interrotta proprio ieri sera.

Siamo sicuri che Thierry Henry immaginasse un esordio molto diverso per la sua prima partita da allenatore.