L’esaltante statistica dell’Europeo di Bonucci e Chiellini L’esaltante statistica dell’Europeo di Bonucci e Chiellini
L’Europeo conquistato dall’Italia porta la firma di Roberto Mancini, della sua idea di gioco coraggiosa, almeno pensando a quella che era stata la tradizione... L’esaltante statistica dell’Europeo di Bonucci e Chiellini

L’Europeo conquistato dall’Italia porta la firma di Roberto Mancini, della sua idea di gioco coraggiosa, almeno pensando a quella che era stata la tradizione del nostro calcio, e del talento e dell’entusiasmo del gruppo, rinforzato dai giovani innesti di qualità.

Ma, sulla coppa conquistata ieri sera a Wembley, c’è anche e soprattutto la firma della vecchia guardia.

Mancini, infatti, ha scelto di affidarsi a Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci, che ormai da tempo sono i pilastri della difesa della Juventus e in questo Europeo hanno fatto ottima guardia alla porta di Gigio Donnarumma (che, quando poi è stato chiamato in causa, è stato a sua volta superlativo).

I due difensori azzurri, per tutto l’Europeo – con Chiellini che ha saltato qualche partita per recuperare al meglio dal piccolo problema fisico – sono stati un vero e proprio muro invalicabile, hanno lottato contro avversari di ogni tipo e fatto a sportellate con tutti, ricorrendo quando necessario anche alle manovre dure (rimarrà nella memoria collettiva il fallo da extrema ratio rerum di Chiellini su Saka lanciato sulla fascia a fine tempi regolamentari della partita di ieri).

E, appena abbiamo messo un attimo da parte le trombette dei festeggiamenti, ci è capitata sotto gli occhi una statistica sensazionale sull’Europeo di Bonucci e Chiellini.

Nessuno, infatti, è riuscito a superare in dribbling uno dei due centrali azzurri nelle 7 partite disputate a Euro 2020, con tanto di supplementari.

Una statistica esaltante che conferma le prestazioni di livello assoluto fornite dai due vecchi leoni della difesa azzurra.