Leonardo Pavoletti e quel gol da infarto Leonardo Pavoletti e quel gol da infarto
Il calcio regala emozioni, sofferenza e qualche volta, purtroppo, anche qualche regalo poco gradito. Per informazioni, chiedere a un tifoso del Genoa che, qualche... Leonardo Pavoletti e quel gol da infarto

Il calcio regala emozioni, sofferenza e qualche volta, purtroppo, anche qualche regalo poco gradito. Per informazioni, chiedere a un tifoso del Genoa che, qualche settimana fa, si è ritrovato in un letto dell’Ospedale Galliera di Genova per colpa, o grazie, direbbe lui, a un gol di Leonardo Pavoletti.

22 novembre 2015, Genoa-Sassuolo, una delle partite forse più pazze di questo pazzo campionato di Serie A. Una partita calda, caldissima, che si apre con Domenico Berardi che decide di rifilare un calcione alle parti nobili di Ansaldi e Diego Perotti che decide di iscriversi alle ostilità, inserendosi nel parapiglia e beccandosi il cartellino rosso insieme all’attaccante del Sassuolo.

Ma le emozioni di quel pomeriggio non erano finite lì. Perchè all’inizio del secondo tempo Tomas Rincon, il Generale del Genoa, decide di sbloccare il match con una staffilata precisa e imprendibile per Consigli. Il Genoa soffre, si arrocca, sembra riuscire a portare il match a casa. Ma all’ultimo istante, al quarantanovesimo, quando tutto sembrava ormai passato, il Sassuolo trova lo spunto per il pareggio: Perin fa un mezzo miracolo su Vrsaljko, ma serve a poco, perchè Acerbi è appostato nei paraggi e mette dentro il gol dell’1-1.

Sarebbe finita, se il Genoa non fosse una squadra così matta. Perchè non passano nemmeno 60 secondi, e all’ultimo assalto Leonardo Pavoletti, il bomber rossoblu, sale in cielo a raccogliere un cross e deposita in rete il pallone del nuovo vantaggio del Grifone. Il Ferraris esplode di gioia, la Gradinata Nord è una bolgia infernale. Mentre Perin si lascia andare a capriole di gioia, proprio nella Gradinata Nord si sta consumando un piccolo grande dramma.

Schermata-2016-01-03-alle-12.16.22

Quel pomeriggio, quelle tante, troppe emozioni rischiano di risultare fatali a un tifoso del Genoa che, proprio mentre Pavoletti segna, non fa a tempo ad esultare. Il suo cuore ha accelerato troppo, è schizzato troppo in alto. Il malore, i soccorsi, la corsa in ospedale. Per fortuna, dopo qualche ora tutto si risolve per il meglio.

Ieri, Leonardo Pavoletti ha approfittato delle vacanze e della sosta natalizia per tenere fede a una promessa. Aveva telefonato a quel tifoso, gli aveva quasi chiesto scusa per aver messo a rischio la sua vita. Il ragazzo ha ringraziato, e gli ha probabilmente detto che per il Grifone si fa questo ed altro, per tre punti del Grifone vale la pena anche di rischiare le coronarie.

Ieri, Leonardo Pavoletti e quel tifoso si sono incontrati, e l’attaccante rossoblu ha testimoniato il tutto con la foto su Facebook. A dimostrazione che il calcio è davvero una questione di cuore, mica per scherzo.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Tutto quello che sappiamo su Pep Guardiola alla Juventus

2019-06-07 11:03:55
delinquentidelpallone

18

Antonio Mirante e quel rimpianto della Roma

2019-05-28 10:50:27
delinquentidelpallone

18

Quello strano legame tra Sassuolo e Frosinone

2019-05-06 07:35:56
delinquentidelpallone

18

Quel problema della Roma (che non può essere una coincidenza)

2019-04-07 08:13:40
delinquentidelpallone

18

Lorenzo Insigne e quel pallone maledetto

2019-03-04 09:03:52
delinquentidelpallone

18