Le ultime novità sulle esplosioni contro il bus del Borussia Dortmund Le ultime novità sulle esplosioni contro il bus del Borussia Dortmund
Ieri sera, poco prima dell’inizio delle due partite dei quarti di finale di Champions League, il mondo del calcio è stato scosso dalla notizia,... Le ultime novità sulle esplosioni contro il bus del Borussia Dortmund

Ieri sera, poco prima dell’inizio delle due partite dei quarti di finale di Champions League, il mondo del calcio è stato scosso dalla notizia, abbastanza clamorosa, delle tre esplosioni lungo il percorso del bus del Borussia Dortmund verso il Signal Iduna Park.

Nella serata di ieri, per diverse ore, le notizie si sono rincorse freneticamente, e solo in tarda serata si è saputo qualcosa di più.

Ma, ad oggi, sappiamo ancora molto poco della natura dell’episodio avvenuto ieri. L’unica cosa certa è che il calciatore ferito nell’esplosione, Marc Bartra, nella nottata di ieri è stato operato per le ferite ad un polso, e a quanto pare sarebbe stato ferito leggermente anche un agente che scortava, in moto, il bus della squadra tedesca.

Stamattina, continuano ad inseguirsi le voci riguardo le motivazioni del gesto.

Due le piste principali: la prima porta al “solito” e ormai tristemente noto attentato di matrice islamista: nei pressi del luogo delle esplosioni sarebbe stato infatti ritrovato un bigliettino che parla dell’impegno militare tedesco contro il Califfato. 

Ma, a quanto pare, potrebbe essere un depistaggio: le autorità investigative tedesche, infatti, hanno più di un dubbio. Soprattutto perché le modalità sono molto diverse da quelle solite degli attentati terroristici di stampo islamista, ma anche perché l’attacco è da subito apparso troppo mirato verso la squadra.

Ecco allora la seconda ipotesi: quella che coinvolge le frange violente del tifo organizzato tedesco. Dortmund è infatti una città a tradizione operaia, “rossa”, e il Borussia Dortmund e la maggioranza dei suoi tifosi sono da sempre impegnati in operazioni di accoglienza e di sensibilizzazione verso determinate tematiche, come quelle dei rifugiati.

L’ipotesi degli investigatori tedeschi, a questo punto, è che si possa trattare di un gesto riconducibile a gruppi neonazisti, un attacco mirato proprio al Borussia Dortmund, considerato un simbolo.

La partita tra Borussia Dortmund e Monaco è stata rinviata a domani pomeriggio per via della triste vicenda delle…

Gepostet von Delinquenti prestati al mondo del pallone am Dienstag, 11. April 2017

Intanto, stasera sarà recuperata la partita: appuntamento alle 18.45. E, nel frattempo, si moltiplicano le iniziative di solidarietà dei tifosi tedeschi. In tanti, infatti, hanno accolto nelle loro case i tifosi del Monaco che avevano bisogno di ospitalità per la notte, lanciando l’hashtag #bedforawayfans.

Il bello del calcio, in fondo, non potrà mai essere attaccato, da nessuno.

Related Posts

Tutte le novità di FIFA 20

2019-05-16 15:33:53
delinquentidelpallone

18

La prima squadra italiana a giocare con i nomi sulle maglie

2019-03-20 09:49:55
delinquentidelpallone

18

Le ultime notizie sulle condizioni di Ospina

2019-03-17 19:18:48
delinquentidelpallone

18

Le ultime novità su Cristiano Ronaldo in vista di Napoli-Juve

2019-02-28 14:56:48
delinquentidelpallone

18

I numeri di Mauro Icardi nelle ultime quattro partite

2019-01-21 10:25:51
delinquentidelpallone

18