Le tre squadre candidate alla vittoria della Champions secondo Pep Guardiola Le tre squadre candidate alla vittoria della Champions secondo Pep Guardiola
Ieri in chiusura al festival dello sport di Trento c’è stato un incontro tra tre grandi maestri di calcio: Guardiola, Ancelotti e Sacchi. Tale... Le tre squadre candidate alla vittoria della Champions secondo Pep Guardiola

Ieri in chiusura al festival dello sport di Trento c’è stato un incontro tra tre grandi maestri di calcio: Guardiola, Ancelotti e Sacchi.

Tale colloquio informale, dal nome esplicativo “La bellezza del calcio raccontata dai maestri“, ha permesso ai tre tecnici di toccare svariati argomenti, fornendo punti di vista molto interessanti e diversi tra loro.

A Guardiola è stato anche chiesto del calcio italiano, sia perchè l’evento era organizzato da noi sia per i suoi trascorsi da giocatore nel nostro campionato, ed il tecnico catalano non si è sottratto alle domande.

Come vi avevamo già svelato ieri ha avuto parole di grande stima nei confronti del Sassuolo di De Zerbi che propone un calcio propositivo incline alla sua mentalità ed inoltre non ha escluso un suo futuro da allenatore in Italia, senza sbilanciarsi logicamente nè sulla data nè sulla possibile squadra che vorrebbe allenare.

Inoltre ha parlato della Champions League, che stando a molti addetti ai lavori è un po’ l’obiettivo principale della sua stagione al City.

Dopo l’annata trionfale in Premier League, la scorsa stagione, tutti si aspettano grandi cose anche in Champions, competizione in cui il City targato Guardiola non ha mai convinto del tutto.

Le sue parole, forse di circostanza o forse no, sono state però piuttosto sorprendenti in quanto non ha indicato la sua squadra tra le principali pretendenti alla vittoria della Coppa dalle grandi orecchie.

Queste le sue parole a chi gli ha chiesto se il City fosse tra le favorite della Champions: “Se mi chiedete questo vuol dire che stiamo facendo molto bene. Non credo in realtà che siamo tra i favoriti, ci manca la storia che hanno invece altri grandi club”.

Mi riferisco al club e ai tifosi in particolare, il Milan ad esempio è una società abituata ad un certo tipo di palcoscenico, anche se manca da parecchio, mentre il nostro miglior risultato nella storia è una semifinale.

Le squadre favorite sono Barcellona, Real Madrid e la Juventus, quest’ultima ci è andata molto vicina negli ultimi anni e ora ha acquistato Ronaldo proprio per questo obiettivo.

Poi c’è l’Atletico Madrid che avrebbe la finale in casa e sono sempre arrivati vicini al grande traguardo in questi anni. Poi ci sono le altre, e spero ovviamente ci saremo anche noi“.

Vedremo se le parole di Pep saranno state profetiche, e se davvero il suo Manchester City non sarà in grado di lottare fino alla fine per la coppa dalle grandi orecchie.