Le richieste di Ancelotti a Tavecchio Le richieste di Ancelotti a Tavecchio
Com’era nell’aria già dalle ore successive alla partita con la Svezia, che ha sancito la nostra esclusione dai Mondiali, la Federazione italiana ha deciso... Le richieste di Ancelotti a Tavecchio

Com’era nell’aria già dalle ore successive alla partita con la Svezia, che ha sancito la nostra esclusione dai Mondiali, la Federazione italiana ha deciso di interrompere il rapporto con il commissario tecnico Gian Piero Ventura.

Quello che molti auspicavano era che anche Carlo Tavecchio, presidente della FIGC, si assumesse le proprie responsabilità e rassegnasse le proprie dimissioni, cosa che è fin da subito è apparsa non essere nelle intenzioni del presidente.

Tavecchio, nonostante l’invito del presidente del Coni Malagò e la richiesta di Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, si è detto pronto a ripartire con un nuovo corso, convocando il primo consiglio federale lunedì , giorno in cui probabilmente verrà svelato il nuovo tecnico degli Azzurri.

Tanti sono i nomi che sono stati fatti in questi giorni, a partire da Conte, proseguendo con Mancini e Di Biagio, ma il più accreditato sembra quello di Carlo Ancelotti.




Da poco interrotto il suo rapporto lavorativo con il Bayern Monaco, Ancelotti potrebbe essere subito disponibile per questo nuovo incarico, a differenza di Conte e Mancini che dovrebbero prima svincolarsi dai rispettivi club. Con il suo curriculum e la sua esperienza Carletto potrebbe essere l’uomo giusto al quale affidarsi per la rinascita, processo che richiederà parecchio tempo.

Proprio per questo motivo, stando a ciò che i principali quotidiani italiani hanno riportato in queste ore, Ancelotti avrebbe chiesto alcune garanzie a Tavecchio per potere accettare l’incarico di allenatore della Nazionale.

Embed from Getty Images

L’allenatore di Reggiolo vorrebbe un contratto fino al 2022, anno dei Mondiali in Qatar, e piena autonomia per quel che riguarda il progetto tecnico e la scelta dello staff.

Già sono stati fatti alcuni nomi di collaboratori che potrebbero affiancare Ancelotti nel suo lavoro di commissario tecnico: si parla di Paolo Maldini, che ha fatto capire che gli piacerebbe tornare nel mondo del calcio solamente per un incarico legato alla Nazionale, e Andrea Pirlo, da poco ritiratosi come calciatore e motivato ad intraprendere una nuova esperienza che lo tenga ancorato al mondo del pallone.

Vedremo se Tavecchio, che punta molto sulla “carta” Ancelotti per poter rilanciare la propria immagine, vorrà soddisfare le richieste di Ancelotti o se preferirà puntare su un’altra candidatura.

Come detto bisognerà aspettare almeno fino a lunedì quando alle ore 12 è previsto il consiglio federale.

Related Posts

Dopo le dimissioni, Tavecchio è una furia

2017-11-20 14:49:28
delinquentidelpallone

18

Tavecchio-FIGC, ancora un colpo di scena!

2017-11-19 21:21:46
delinquentidelpallone

18

Carlo Tavecchio ha deciso: domani l’addio

2017-11-19 11:50:50
delinquentidelpallone

18

Vertice in Federcalcio: cosa hanno deciso Tavecchio e Ventura

2017-11-15 15:48:12
delinquentidelpallone

18

Scontro Ventura-Tavecchio: ecco cosa chiede il CT

2017-11-14 13:47:02
delinquentidelpallone

18

Chi sono i giocatori che hanno fatto esonerare Ancelotti?

2017-09-29 08:29:40
delinquentidelpallone

18

Il messaggio di Carlo Ancelotti dopo l’esonero dal Bayern

2017-09-28 20:16:22
delinquentidelpallone

18

La proposta di Tavecchio per riformare Serie A, B e C

2017-09-26 12:08:02
delinquentidelpallone

18

La partita stregata di Carletto Ancelotti

2017-09-09 19:11:15
delinquentidelpallone

18