Le parole di Maurizio Sarri dopo Inter-Juve Le parole di Maurizio Sarri dopo Inter-Juve
Il big match della settima giornata di campionato ha parlato bianconero: la Juventus si è imposta 2-1 a San Siro sull’Inter grazie al gol... Le parole di Maurizio Sarri dopo Inter-Juve

Il big match della settima giornata di campionato ha parlato bianconero: la Juventus si è imposta 2-1 a San Siro sull’Inter grazie al gol di Higuain a 10 minuti dalla fine, dopo che il primo tempo si era concluso sull’1-1 con i gol di Dybala e Lautaro Martinez su rigore.

La Juve ha poi concretizzato il suo gioco nella ripresa con il gran gol segnato dal Pipita, subentrato nel secondo tempo e ancora una volta decisivo.

Anche oggi si sono viste indicazioni importanti, e forse questa è stata una delle partite migliori giocate dalla Juventus nell’era Sarri.

Queste le dichiarazioni del tecnico della Juventus ai microfoni di Sky Sport nel dopopartita del match di San Siro:

Il sorpasso in classifica ha poco significato in questo momento, l’aspetto importante è la buona prestazione, una prestazione di personalità e carattere contro una squadra forte, in un ambiente carico. Siamo riusciti ad entrare in partita con un buon approccio e abbiamo meritato di vincere“.

Così Sarri sul gol di Higuain: “in questo gol ci sono i piedi dei giocatori, una squadra che ha grande qualità e che può palleggiare bene. Quando il palleggio viene fluido, la palla gol viene fuori come diretta conseguenza“.

Questo invece il suo pensiero sull’evoluzione futura della Juve e sul tridente Dybala-Higuain-Ronaldo: “Ho messo Higuain con Dybala e Ronaldo perché in quel momento l’inerzia della partita era la nostra, e meritavamo di vincere. Abbiamo provato quella soluzione, ma forse il momento era sbagliato, e Dybala era stanco. Ho avuto la sensazione che la squadra fosse stanca e stessimo perdendo inerzia, e così ho provato a riequilibrare la squadra“.

I problemi di de Ligt: “Forse parla poco l’italiano, il problema sarà quello. È normale che abbia qualche partita con qualche difficoltà perché ha bisogno di adattarsi, sta vivendo qualche difficoltà. L’infortunio di Chiellini ci ha costretto ad accelerare il suo inserimento, magari con Chiellini sarebbe stato più graduale“.

Stasera si è visto ancora di più il gioco di Sarri, e il tecnico juventino ha commentato così i possibili miglioramenti ancora da fare: “Possiamo e dobbiamo lavorare sul possesso e sul dominio delle partite; bisogna pressare di più e meglio, bisogna andare sulle palle vaganti, dobbiamo togliere qualsiasi tipo di iniziativa agli avversari per stare maggiormente nella metà campo avversario. Bisogna rispettare tutto quello che hanno fatto prima e poi inserire qualcosa di diverso“. E ancora: “Secondo me abbiamo ancora margini di miglioramento, la squadra è forte, dalla panchina si possono alzare giocatori importanti e riusciamo a fare risultato lo stesso anche se in questo momento non siamo ancora al 100%“.