L’impresa del Liverpool, la rimonta completata contro il Barcellona, e l’accesso alla finale di Champions League, porta impresso in maniera indelebile il marchio di...

L’impresa del Liverpool, la rimonta completata contro il Barcellona, e l’accesso alla finale di Champions League, porta impresso in maniera indelebile il marchio di Jurgen Klopp.

L’allenatore tedesco, che ha dimostrato di essere sempre in controllo, e di credere anche all’imponderabile, è andato oltre le assenze, e la sua squadra è riuscita a vincere 4-0 una partita storica.

Impossibile non dare i meriti a questo allenatore, alla sua quarta finale europea in sei anni (tutte sfortunate, va detto) e che sta contendendo al Manchester City il titolo di Premier League, avendo già conquistato il massimo storico di punti in campionato.

A fine partita, il difensore croato Dejan Lovren ha rivelato quello che Klopp gli ha detto per caricarli prima della partita.

Un discorso semplice, forse anche scontato, ma a quanto pare tremendamente efficace: “Andate in campo, credeteci, e mostrate queste ca**o di palle!“.

Così avrebbe chiuso il suo discorso prepartita Klopp, stando a quanto dichiarato – con il sorriso sul volto – da Lovren.

Vero, lo dicono in tanti, forse in troppi. Ma ieri sera è stato esattamente quello che ha fatto il Liverpool, crederci e mostrare gli attributi. Impossibile non credere che ci fosse davvero lo zampino dell’allenatore tedesco in questo atteggiamento…