Le migliori maglie Nba di tutti i tempi (secondo Espn) Le migliori maglie Nba di tutti i tempi (secondo Espn)
Le maglie della Nba, per qualsiasi appassionato, spesso rappresentano dei veri e propri oggetti di culto. Nel corso della storia di questo sport sono... Le migliori maglie Nba di tutti i tempi (secondo Espn)

Le maglie della Nba, per qualsiasi appassionato, spesso rappresentano dei veri e propri oggetti di culto.

Nel corso della storia di questo sport sono cambiate tante cose, tra cui anche le divise da gioco, sia per quel che riguarda il design che per quanto riguarda l’introduzione, ad esempio, delle maniche corte, un tempo assolutamente impensabili.

Ci sono franchigie che, nel corso degli anni, sono riuscite a rimanere molto fedeli allo stile adottato alla loro nascita, altre invece hanno preferito rivoluzionarlo completamente, con alterne fortune.

Secondo alcuni lo stile classico, con pochi fronzoli, rimane al tempo stesso il più semplice e adatto per le uniformi di questo sport, ma non tutti la pensano allo stesso modo.




Gli esperti di ESPN, attenti ad ogni aspetto del gioco e anche a questi lati per così dire estetici, hanno voluto fare una classifica con le migliori divise NBA di tutti i tempi, pescandone molte del passato ma anche qualcuna più recente.

Andiamo a vederle, curiosi di sapere se siete d’accordo con loro oppure no.

10 – Portland Trail Blazers, anni ’80

Il design delle canotte dei Blazers è sempre stato piuttosto caratteristico, con le strisce poste in diagonale che hanno caratterizzato la maglia nel corso degli anni.

Non sempre però lo stile è stato il medesimo: questo è molto caratteristico anche per la scritta “blazers” in minuscolo, che pare essere molto apprezzato da tifosi e appassionati della squadra dell’Oregon.

9 – Phoenix Suns, versione attuale

La versione di questa nuova maglia dei Suns è stata introdotta nel 2013 e rappresenta una rivisitazione in chiave moderna di uno stile classico. Si basa infatti sullo stile adottato nelle maglie dei Suns anni ’90, con l’introduzione di alcuni elementi di novità, rappresentati dalle linee diagonali sotto alla scritta Suns.

E’ stata proprio l’idea di queste linee, che sottendono ad un pallone da basket, o più probabilmente ad un sole, elementi comunque non presenti sulla canotta ma lasciati all’immaginazione, che ha colpito molto gli esperti di Espn.

8 – Seattle SuperSonics, fine anni ’70

Qua dobbiamo scomodare una franchigia storica, a cui molti appassionati di vecchia data sono ancora legati ma purtroppo non più presente nella Nba odierna: stiamo parlando dei Seattle SuperSonics.




Le loro uniformi, a detta di tutti, sono sempre state tra le più belle, in particolare quelle adottate sul finire degli anni ’70. La particolarità di questa divisa sta nel fatto che le strisce verdi, con il contorno giallo-oro, contengono il nome della squadra davanti ed il nome del giocatore sul retro.

7 – Denver Nuggets, anni ’80

Impossibile dimenticare queste canotte indossate dai Nuggets negli anni ’80, un vero e proprio oggetto di culto immancabile in quasi ogni collezione di ogni appassionato che si rispetti.

Colori sgargianti stile arcobaleno e numero grosso al centro sul retro con il paesaggio stilizzato di Denver davanti: una maglia originale, stravagante e assolutamente riconoscibile, anche a chilometri di distanza.

6 – Indiana Pacers, inizio anni ’70

Per questa maglia di Indiana dobbiamo andare molto indietro negli anni, più precisamente agli inizi degli anni 70.

Lo stesso design, con le strisce molto caratteristiche, le cosiddette “racing stripes”, è stato utilizzato anche dagli Atlanta Hawks con risultati però più scadenti. Sarà che qui si corre anche la famosa 500 miglia di Indianapolis, e quindi si sposa sicuramente meglio, fatto sta che questa uniforme è stata inserita tra le più belle di sempre.

5 – Washington Bullets, anni ’70

Strisce orizzontali bianche- rosse- blu con logo sul petto e numero grosso in centro tra i quali campeggiava la scritta bullets.

La nuova incarnazione di questa franchigia, i Washington Wizards, hanno tratto ispirazione da questo kit classico senza però riuscire ad eguagliarne la bellezza.

4 – Boston Celtics, tutte

 

La maglia biancoverde dei Celtics è di quelle che si possono definire senza tempo. In tutte le sue versioni ha sempre mantenuto stile e colori classici, perfettamente riconoscibili, ed è diventata un’icona.

Sostanzialmente invariata nel corso degli anni, è stata probabilmente questa la sua vera forza che l’ha resa immortale e immancabile in ogni collezione.

3 – Atlanta Hawks, anni ’80

Gli Atlanta Hawks sono tra le franchigie che hanno sperimentato di più in fatto di divise, adottandone alcune veramente particolari ed inconsuete.

La migliore però, almeno secondo quelli di Espn, rimane quella utilizzata negli anni ’80, rossa con una striscia diagonale bianca in cui all’interno campeggia la scritta Hawks. I numeri, anch’essi in obliquo, sono gialli.

2 – New York Nets, metà anni ’70

Una maglia bellissima, resa celebre dalle gesta di un certo Doctor J, Julius Erving, che l’ha indossata dal 1973 al 1976.




Nel tempo molte squadre, principalmente per motivi patriottici, hanno utilizzato il format a stelle e strisce di questa maglia dei Nets ma nessuno è mai riuscito ad eguagliarne la semplicità e la bellezza.

1 – San Francisco Warriors, fine anni ’60

Davanti la scritta “The City”, così è chiamata la città di San Francisco, sotto il logo circolare contenente il simbolo della città, il Golden Gate Bridge.

Anche il retro della maglia, considerata la più bella di sempre, è molto caratteristico con il “cable car” stilizzato.

I Golden State Warriors si sono ispirati a questo design per le maglie attuali, che però non hanno lo stesso impatto in termini di  particolarità e originalità , almeno stando agli esperti.

Siete d’accordo con questa classifica? Quali sono le vostre maglie preferite?