Il big match di campionato si è concluso con la vittoria della Juventus per 2-1 sul Napoli. A decidere, le reti di Pjanic e...

Il big match di campionato si è concluso con la vittoria della Juventus per 2-1 sul Napoli.

A decidere, le reti di Pjanic e Emre Can nel primo tempo, e poi quella di Callejon nella ripresa che ha illuso gli azzurri, ma la partita è stata veramente molto tesa e piena di episodi discussi.

Nel primo tempo è stato espulso il portiere del Napoli Meret per un intervento su Cristiano Ronaldo che l’arbitro Rocchi ha giudicato falloso, con il portoghese lanciato a rete, tra le proteste dei padroni di casa.

Poi, a inizio secondo tempo, l’espulsione di Pjanic per doppia ammonizione ha riequilibrato la parità numerica, e il Napoli si è rifatto sotto, sbagliando poi un calcio di rigore con Insigne, anche questo molto contestato dalla Juventus.

A fine gara, ai microfoni di Sky Sport, Carlo Ancelotti ha commentato così la partita: “è un episodio molto controverso, di sicuro non l’ha preso. Posso accettare che sul tentativo venga fischiato il fallo. Poi ci sono altre considerazioni da fare, dove va la palla, dove è Allan. Visto che abbiamo il VAR, vallo a rivedere, non è che è così chiaro questo rosso diretto…

Ancelotti ha poi aggiunto:

Non è detto che Ronaldo andasse sul pallone, la palla andava verso la bandierina e non è detto che potesse arrivarci“.

L’episodio ha condizionato di molto la partita. Le uniche due cose che abbiamo sbagliato nella partita sono il posizionamento della barriera, con Zielinski che non è saltato, e il calcio d’angolo del 2-0. Ma è anche il destino, perché in barriera ci stava Milik…

Già durante la partita, come riportato dal bordocampista Sky Massimo Ugolini, Ancelotti aveva commentato così la mancata revisione VAR dell’intervento: “Ma che ci sta a fare il VAR? Non l’ha toccato, non l’ha toccato“.