In questi giorni stanno tenendo banco le indiscrezioni venute fuori nell’affare Football Leaks, che promette grandi rivelazioni riguardo il mondo del calcio. Ma una...

In questi giorni stanno tenendo banco le indiscrezioni venute fuori nell’affare Football Leaks, che promette grandi rivelazioni riguardo il mondo del calcio. Ma una parte di questo polverone è già venuta fuori: L’Espresso ha infatti pubblicato, in esclusiva, un gran numero di clausole curiose e folli contenute nei contratti di alcuni top player e altri giocatori.

Abbiamo deciso di proporvi in questa carrellata le più strane. C’è assolutamente di che divertirsi.

 

Hugo Lloris

3500 sterline di bonus quando la sua squadra perde

Solitamente siamo portati a pensare che i bonus presenti nei contratti stipulati dai giocatori siano elargiti in caso di raggiungimento di determinati obiettivi (personali o di squadra) positivi. Non è questo il caso di Hugo Lloris che, nel 2012, ha firmato un contratto piuttosto particolare: ogni volta che il portiere scende in campo da titolare prende un bonus, non importa che vinca o perda. Certo, in caso di risultato positivo l’estremo difensore francese prende circa 7000 sterline, mentre in caso di sconfitta dei suoi Spurs si deve accontentare della metà, circa 3500.

 




Thiago Silva

Tasse italiane pagate dal club francese

Per strappare Thiago Silva al Milan, il Psg ha dovuto mettere in campo quasi tutte le armi a propria disposizione. Non bastavano i soldi pagati alla società rossonera e il contratto faraonico promesso al giocatore (oltre 8 milioni di euro l’anno) serviva dell’altro. Altro che si palesa sotto forma di bonus, ovviamente: la società francese si è impegnata a pagare tutti i soldi che il difensore brasiliano doveva ancora pagare al fisco in Italia, circa 2,5 milioni di euro, e a compensare i minor introiti provenienti dallo sponsor Nike legati al trasferimento. Il marchio commerciale, infatti, garantisce il proprio corrispettivo a seconda del club in cui lo sponsorizzato milita, ed il Psg è ritenuto meno appetibile rispetto al Milan.

Non mancano, ovviamente, tutti i bonus classici al raggiungimento di traguardi significativi personali e del club

CONTINUA A LEGGERE

Next page