Le bellissime formazioni della finale degli Europei U21 del 2009 Le bellissime formazioni della finale degli Europei U21 del 2009
Di tanto in tanto, è sempre molto interessante – e qualche volta divertente – tornare indietro nel tempo e andare a ripescare partite di... Le bellissime formazioni della finale degli Europei U21 del 2009

Di tanto in tanto, è sempre molto interessante – e qualche volta divertente – tornare indietro nel tempo e andare a ripescare partite di qualche anno fa.

Uno degli esercizi più belli da fare, in questo senso, è quello di tornare a cercare partite di competizioni come gli Europei Under 21, che a volte mettono insieme squadre davvero indimenticabili.

Abbiamo parlato più di qualche volta di formazioni dell’Italia Under 21, oggi, invece, vogliamo tornare indietro di una decina d’anni, a una finale che non vede protagonisti gli azzurrini, ma due potenze del calcio europeo come Germania e Inghilterra.

Era il 2009, e ad aggiudicarsi gli Europei fu la Germania, che vinse quella finale per 4-0, con i gol di Castro, Ozil e la doppietta di Sandro Wagner. E, tra le due, la formazione della Germania è sicuramente quella che ha prodotto più giocatori di talento, mentre quella dell’Inghilterra è decisamente più variegata.

Queste le formazioni di quella finale (in ordine di numero di maglia e non di schieramento in campo).

Germania

1 Manuel Neuer
2 Andreas Beck
3 Sebastian Boenisch
4 Benedikt Höwedes
5 Jérôme Boateng
8 Sami Khedira
10 Mesut Ozil (89′ Marcel Schmelzer)
13 Sandro Wagner
14 Fabian Johnson (69′ Daniel Schwaab)
15 Mats Hummels (83′ Dennis Aogo)
20 Gonzalo Castro

Inghilterra

22 Scott Loach
2 Martin Cranie (79′ Craig Gardner)
4 Lee Cattermole
6 Nedum Onuoha (46′ Michael Mancienne)
7 James Milner
10 Mark Noble
11 Adam Johnson
12 Fabrice Muamba (78′ Jack Rodwell)
14 Theo Walcott
17 Micah Richards
19 Kieran Gibbs

Interessante notare come, a differenza della formazione tedesca, quella inglese presenti, tranne qualche eccezione, un gran numero di calciatori che non hanno poi mantenuto le aspettative, o che hanno praticamente concluso la loro carriera anche per motivazioni extra-calcistiche (Muamba e Adam Johnson, per esempio).