Le 11 maglie più brutte del 2015/16 secondo il Mirror Le 11 maglie più brutte del 2015/16 secondo il Mirror
Da qualche anno siamo abituati alla proliferazione di maglie e divise, che, ogni stagione, vengono ridisegnate, aggiornate, rivoluzionate. E, con tutto questo andirivieni di... Le 11 maglie più brutte del 2015/16 secondo il Mirror

Da qualche anno siamo abituati alla proliferazione di maglie e divise, che, ogni stagione, vengono ridisegnate, aggiornate, rivoluzionate. E, con tutto questo andirivieni di colori, righe, strisce, orpelli, qualche abominio viene sempre fuori.

Il tabloid britannico The Mirror ha pubblicato, qualche giorno fa, quelle che, secondo loro,sono le 10 maglie più brutte che vedremo in questa stagione sui campi di calcio. C’è anche qualche italiana e, siamo certi, qualche maglia se la sono scordata. In realtà il Mirror non ha messo le maglie in ordine come fosse una classifica, per cui abbiamo dato la possibilità di votare e scegliere quale è la peggior maglia dell’anno secondo voi…

porto-awayPorto: La seconda maglia dei portoghesi è difficile da interpretare, ed è difficile spiegare la scelta delle due tonalità di marrone. Messe insieme all’azzurrino, sono un gran bel tocco di classe.

readingaway

Reading: Anche il Reading, che quest’anno militerà in Championship, ha presentato una seconda maglia abbastanza discutibile. Un violetto che lascia un po’ interdetti, soprattutto perchè poco ci azzecca con i colori tradizionali dei Royals.

brann

SK Brann: ok, a guardarla distrattamente questa maglia dei norvegesi del Brann potrebbe anche sembrarvi onesta. Bene, adesso concentratevi. Notate niente di strano? Si, avete visto bene. La maglia è in latex. Non ci esprimiamo ulteriormente.

birm

Birmingham City: il Birmingham City, per festeggiare i suoi 140 anni di storia (auguri!) ha deciso di mettersi addosso la bandiera del Belgio. Non sappiamo per quale motivo, ma va bene così.

juveway

Juventus: Finalmente un po’ di Italia. La seconda maglia della Juventus, un rosa che ha fatto molto discutere i tifosi della Vecchia Signora, entra prepotentemente in classifica.

Continua a leggere e vota il sondaggio

stokemStoke City: anche lo Stoke, squadra a noi tanto cara (ma da quando non c’è più Tony Pulis giocano troppo bene…) si guadagna un posticino in classifica, con questa spumeggiante maglia nera e verde. Si, la New Balance è la stessa della maglia del Porto.

nagasaki

V-Varen Nagasaki: Vabbè, dobbiamo dirvi qualcosa? Sono giapponesi, basta e avanza…

nc

Norwich City: la terza maglia del Norwich è sorprendentemente brutta, soprattutto per l’accostamento cromatico di 500 colori tra loro indipendenti. Ma che vogliamo farci?

ply

Plymouth Argile: la maglia da trasferta del Plymouth Argile esibisce ancora un viola molto sacerdotale. In realtà rispetto ad altre cose viste fin qui sembra quasi decente, ma il Mirror è stato inflessibile.

tranmere2

Tranmere Rovers: altra maglia che non ci sembra così scandalosa, a parte le righe un po’ così e il verde e il blu insieme che non paiono proprio la scelta migliore del mondo. Insomma, forse non ci vergogneremmo ad andare in giro con questa maglia addosso, ma noi non facciamo testo.

genoakit

Genoa: e arriviamo così alla seconda presenza italiana, la maglia da portiere del Genoa con cui Perin dovrà convivere quest’anno. Vero è che le maglie colorate dei numeri uno spesso possono essere più tollerate, ma forse qui si esagera…