Con la nuova stagione calcistica ormai alle porte, abbiamo visto un bel po’ di novità anche a livello di divise da gioco, di colori...

Con la nuova stagione calcistica ormai alle porte, abbiamo visto un bel po’ di novità anche a livello di divise da gioco, di colori e di abbigliamento. Ormai la sperimentazione regna sovrana e, complice il fatto che tutto sa di già visto, l’asticella si è alzata parecchio: stupire sembra sia diventato un obbligo.

Per questo, per guidarvi nella giungla delle nuove divise per la stagione 2016-17, abbiamo scelto per voi dieci tra le divise più brutte che vedrete (speriamo poco) in campo nei prossimi mesi. Giudizio ovviamente personale e soggettivo: liberi di farvi piacere alcune o tutte le seguenti divise.

Andiamo a scoprire quelle che per noi delinquenti sono le dieci maglie più brutte per la stagione 2016-17.

Norwich City – terza divisa

Il Norwich è retrocesso l’anno scorso dalla Premier League, e quest’anno affronterà una difficile stagione in Championship, la durissima ed estenuante seconda divisione inglese. Bè, lo farà con una terza divisa assolutamente particolare, che richiama le maglie degli anni ’90.

Sulla maglia – prodotta dall’italiana Errea, la stessa che ha disegnato le splendide divise della nazionale islandese agli scorsi campionati Europei- sono riprodotti degli scarabocchi che non riusciamo bene ad identificare, ma che a più di qualche tifoso hanno ricordato un pigiama o, in alternativa, i motivi che si possono trovare facilmente su uno qualsiasi dei bus che scorazzano per le strade inglesi.

Ad altri, invece, la maglia è piaciuta parecchio. Noi, personalmente, ci schieriamo dalla parte dei critici.

Next page