Le 10 partite culto dei prossimi Mondiali Le 10 partite culto dei prossimi Mondiali
L’amichevole di ieri sera tra Italia e Arabia Saudita – in cui, giova ricordarlo, abbiamo interpretato il ruolo dello sparring partner – ha forse... Le 10 partite culto dei prossimi Mondiali

L’amichevole di ieri sera tra Italia e Arabia Saudita – in cui, giova ricordarlo, abbiamo interpretato il ruolo dello sparring partner – ha forse introdotto definitivamente il clima Mondiale, con tantissime squadre che si stanno preparando all’avventura in Russia.

Anche senza la nostra Nazionale in campo, noi seguiremo il Mondiale con grandissimo interesse, visto che gli spunti di interesse non dovrebbero mancare per nulla.

Proprio per questo motivo, per avvicinarci all’appuntamento più atteso dell’estate, abbiamo deciso di cominciare a darvi qualche spunto.

Oggi, per esempio, vogliamo segnalarvi 10 partite di culto, che potrebbero regalare emozioni random e delinquenza gratuita.

Prendete carta e penna, e segnatevi le 10 partite di culto della fase a gironi di Russia 2018 che proprio non potete perdervi, e vi spieghiamo anche perché.

14 giugno- 17.00 – Russia-Arabia Saudita (Girone A)

La gara inaugurale dei Mondiali è sempre qualcosa di speciale, e la sfida tra Russia e Arabia Saudita non farà eccezione.

I padroni di casa, inseriti in un raggruppamento abbastanza morbido – NON STIAMO INSINUANDO NULLA NON FATE SEMPRE I SOLITI MALIZIOSI MADONNA – proveranno a raccogliere i punti per andare agli ottavi di finale contro Arabia Saudita ed Egitto, e quindi, prevedibilmente, la partita d’esordio potrebbe già trasformarsi in un bel guaio con la Russia. E con Putin in tribuna, tutto può succedere.

15 giugno – 17.00 – Marocco-Iran (Girone B)

Il giorno dopo, poi, si va subito in trincea con un match per cuori forti nel gruppo B. Visto che le altre due squadre di questo raggruppamento sono Spagna e Portogallo, è facile pensare che Marocco e Iran giocheranno solo per l’onore, ma essendo questa la prima partita, ci terranno sicuramente a cominciare con una vittoria.

E, visti i soggetti in campo, non è da escludere che possa finire a ceffoni.

16 giugno –  18.00 – Perù-Danimarca (Girone C)

Due squadre che ci intrigano e attizzano, ricolme di idoli e che si giocano, insieme all’Australia, un posto negli ottavi di finale.

Purtroppo non ci sarà Guerrero, ma immaginiamo che il Perù metterà in campo l’anima e qualcosa in più, mentre la Danimarca è una di quelle squadre che, se vuole, sa farti divertire. Perù-Danimarca, insomma, rischia davvero di riscaldare un bel pomeriggio di metà giugno.

17 giugno – 14.00 – Costa Rica-Serbia (Girone E)

La parola chiave, qui, è una e una sola: SCHIAFFI.

Gli amici del Costa Rica, dovreste averlo capito, sono dei bei banditi, mentre la Serbia, bè, è la Serbia, e non dobbiamo certo presentarveli noi. Match che rischia di degenerare praticamente al fischio di inizio, e noi naturalmente non possiamo farci trovare impreparati.

18 giugno – 14.00 – Svezia-Corea del Sud (Girone F)

Qui, visti i precedenti con entrambe le squadre, nel recente e remoto passato, facciamo il tifo per l’arbitro.

A meno che non si chiami Moreno.

22 giugno – 17.00 – Nigeria-Islanda (Girone D)

Due delle squadre per cui, non lo nascondiamo, faremo il tifo in questi Mondiali.

Nigeria e Islanda sono inserite nel gruppo di Argentina e Croazia, un gruppo che potrà comunque regalare qualche sorpresa. In ogni caso, questa sfida del 22 giugno si presenta interessante al punto giusto, anche per la grande presenza di idoli in campo.

24 giugno – 17.00 – Giappone-Senegal (Girone H)

Il girone H è forse uno dei più equilibrati, visto che non c’è una grande favorita – che potrebbe essere la Colombia – e quindi il match tra Giappone e Senegal rischia di diventare una specie di spareggio alla seconda giornata.

Del nostro amore incondizionato per i giapponesi non dobbiamo certo dare spiegazione, del bellissimo e velocissimo attacco del Senegal, con gente che corre a casaccio in lungo e in largo per il campo, nemmeno: questa può finire 7-5, sul serio.

25 giugno – 16.00 – Arabia Saudita-Egitto (Girone A)

Degna chiusura del girone A, un match che potrebbe non avere più nulla tra dire tra due squadre che potrebbero benissimo prendersi a ceffoni in faccia.

O, magari, tre punti che all’Egitto di Cuper potrebbero servire parecchio per sognare di andare agli ottavi di finale.

27 giugno – 20.00 – Serbia-Brasile (Girone E)

Serbia-Brasile, all’ultima giornata, con in palio il primo posto o magari un passaggio del turno.

Finisce male.

MALE.

MA

LE.

28 giugno – 20.00 – Panama-Tunisia (Girone G)

L’ultima partita della fase a gironi dei Mondiali è Panama-Tunisia. Per chiudere in bellezza. Abbiamo detto abbastanza.

Qui, invece, puoi trovare il calendario completo dei Mondiali di Russia 2018.

Related Posts

Le 5 squadre di culto dell’Europa League 2019/20

2019-09-19 10:39:58
delinquentidelpallone

18

Radja Nainggolan potrebbe cambiare ruolo nelle prossime partite

2019-09-10 21:38:05
delinquentidelpallone

18

Le uniche 5 partite che San Marino non ha perso nella sua storia

2019-09-06 07:51:31
delinquentidelpallone

18

Le partite più belle della pausa nazionali

2019-09-03 10:25:36
delinquentidelpallone

18

Abbiamo simulato il sorteggio dei gironi della Champions League

2019-08-29 07:54:52
delinquentidelpallone

18

Oggi ci sono molte partite interessanti in Coppa Italia

2019-08-18 12:16:40
delinquentidelpallone

18