Come tutti sapete l’Europa League è una delle nostre competizioni preferite, se non la preferita in assoluto. Questa sera si sono giocate numerose partite,...

Come tutti sapete l’Europa League è una delle nostre competizioni preferite, se non la preferita in assoluto.

Questa sera si sono giocate numerose partite, classicamente divise in due scaglioni, che hanno regalato emozioni e sorprese, una delle quali è stata senza dubbio Standard Liegi-Siviglia.

La classifica del gruppo J era tale per cui tutte le squadre, ad eccezione dell’ Akhisarspor, erano ancora in corsa per la qualificazione. Il Krasnodar ha battuto proprio l’ Akhisarspor con il risultato di 2-1 e si è portato in testa al girone mentre lo Standard Liegi ha avuto la meglio sul Siviglia, vincendo per 1-0 e raggiungendolo al secondo posto nel girone a 9 punti.

Sarà quindi decisiva l’ultima sfida per capire chi avanzerà alla fase finale, con tutti i giochi ancora aperti.

Ora però vi starete chiedendo il perché di questa digressione su Standard Liegi-Siviglia, motivo che vi andiamo a svelare immediatamente.

In questa partita, al terzo minuto di recupero, è successa un’azione veramente assurda, incredibile se non fosse che è avvenuta in Europa League, competizione dove tutto è concesso.

Guardate un po’ cosa sono riusciti a combinare:

Un’azione in cui sono successe talmente tante cose, tutte sciagurate, che è persino difficile da raccontare senza tralasciare qualche dettaglio.

Si parte con l’uscita disgraziata del portiere e l’appoggio incauto di testa del difensore, il quale non si accorge che il suo compagno è uscito. La frittata sembra fatta ma, incredibilmente, l’estremo difensore si prodiga in una corsa a perdifiato per recuperare fino a schiantarsi sul palo.

La palla non entra, finisce sui piedi di un giocatore dello Standard che la appoggia ad un suo compagno, il quale mette a sedere nuovamente il portiere e non gli resta altro da fare che depositare il pallone in rete. Qui però arriva il bello: di gran carriera arriva dalle retrovie Djenepo, il quale decide di portare via il pallone al proprio compagno e sparare una sassata contro la traversa.

La palla rimbalza sulla linea e viene abbrancata dal portiere, che finalmente la fa sua. Ora diteci se dopo aver visto questa azione non vi siete innamorati follemente di questa competizione. Abbiate il coraggio di ammetterlo.