L’azione del Leeds che esemplifica alla perfezione la mentalità della squadra di Bielsa L’azione del Leeds che esemplifica alla perfezione la mentalità della squadra di Bielsa
Il Leeds del Loco Bielsa ha comandato la classifica per gran parte della prima metà di questa stagione ma di recente, complice qualche battuta... L’azione del Leeds che esemplifica alla perfezione la mentalità della squadra di Bielsa

Il Leeds del Loco Bielsa ha comandato la classifica per gran parte della prima metà di questa stagione ma di recente, complice qualche battuta a vuoto piuttosto fisiologica in un campionato massacrante come la Championship, era stato sopravanzato dal Norwich.

Ieri però la squadra del tecnico argentino aveva la possibilità di rifarsi vincendo lo scontro di alta classifica contro il West Bromwich Albion e riportandosi, almeno momentaneamente, in cima alla graduatoria.

Così in effetti è stato: il Leeds si è imposto con un rotondo e convincente 4-0 grazie ai gol di Pablo Hernandez, Alioski e alla doppietta di Bamford.

Una partita ai limiti della perfezione che dimostra che questi ragazzi ci saranno fino alla fine per giocarsi la promozione diretta in Premier League, in virtù di una mentalità vincente inculcata alla squadra dal proprio tecnico.

A proposito di mentalità, c’è un’azione che meglio di ogni altra esemplifica alla perfezione tutto il carattere e l’unione di intenti di questo Leeds. Non si tratta di un gol e non è nemmeno una giocata di classe o di tecnica sopraffina.

È un recupero palla all’85’ sul risultato di 3-0 e vittoria già acquisita. Guardate qua:

Il WBA sta cercando di uscire dalla propria area di rigore ma appena i gialloverdi entrano in possesso di palla vengono letteralmente assaliti da 4 uomini in maglia bianca.

I giocatori del Leeds si avventano su quel pallone come se fosse quello decisivo, da cui dipendono le sorti del match, nonostante come abbiamo detto il risultato fosse già acquisito e la partita stesse per volgere al termine.

Un’azione che dimostra anche l’ottima forma fisica della squadra, che senza una adeguata condizione a livello atletico non potrebbe certo reggere questi ritmi.

Ma questa non è certo una novità in quanto le squadre di Bielsa, per rendere al meglio, hanno sempre dovuto correre tantissimo e muoversi senza palla in maniera perfetta, proprio come in questa occasione.

Related Posts