Ogni giorno cerchiamo di farvi vedere gli episodi più incredibili che accadono anche nei campionati di cui, fino a quando non ci siamo imbattuti...

Ogni giorno cerchiamo di farvi vedere gli episodi più incredibili che accadono anche nei campionati di cui, fino a quando non ci siamo imbattuti in tali episodi, ignoravamo persino l’esistenza.

È questo il caso della seconda serie ungherese, campionato dalla dubbia qualità che però un paio di giorni fa ci ha regalato un’azione che ha immediatamente fatto breccia nei nostri cuori.

La partita in questione era Gyori ETO – Nyiregyhaza Spartacus FC, già dai nomi avevamo perso la testa, nemmeno così importante dal punto di vista della classifica, in quanto entrambe le squadre navigano serene in posizione agiata nella parte alta della tabella.

La sfida si è conclusa con il risultato di 1-0 a favore dei padroni di casa ma non è quella del gol l’azione clamorosa di cui vi parlavamo bensì un’altra, accaduta quando mancavano 5 minuti al termine dei 90 regolamentari.

Durante un’azione d’attacco un calciatore si appresta a concludere a rete ma tre difensori avversari, in un atto eroico, si immolano in scivolata per cercare di respingere il tiro, cosa che in effetti avviene.

L’azione poi prosegue con il pallone che arriva ad un altro giocatore della squadra in attacco che centra il portiere in uscita, con i tre difensori a terra in mezzo all’area rantolanti.

Guardate un po’ che meraviglia

L’azione poi prosegue sulla fascia con un intervento goffo e maldestro in scivolata, totalmente fuori tempo e andato a vuoto, e l’arbitro che decide di interrompere l’azione una volta resosi conto dei 3 difensori rimasti a terra in mezzo all’area.

Da oggi in poi abbiamo un nuovo campionato a cui riservare un angolino del nostro cuore delinquente.