In questi giorni, oltre alle trattative di mercato, è l’inizio dei raduni delle squadre a catalizzare l’attenzione degli appassionati di calcio. I tifosi, ansiosi...

In questi giorni, oltre alle trattative di mercato, è l’inizio dei raduni delle squadre a catalizzare l’attenzione degli appassionati di calcio.

I tifosi, ansiosi di ricominciare la nuova stagione, attendono notizie dai loro beniamini che hanno ripreso a sudare sotto il sole in amene località di montagna per preparare al meglio la nuova stagione.

Il ritiro della Lazio, partito qualche giorno fa ad Auronzo di Cadore, non è di sicuro tra i più tranquilli: tra giocatori sul piede di partenza, e con il capitano Biglia che proprio in queste ore dovrebbe salutare tutti e volare al Milan, i biancocelesti di Simone Inzaghi possono dirsi tutto tranne che tranquilli.

A movimentare la situazione, anche quello che è successo nella giornata di ieri, con una clamorosa rissa durante l’allenamento.

I protagonisti sarebbero stati Felipe Anderson e Wesley Hoedt: un duro fallo commesso dal brasiliano sul compagno olandese (e pensare che il difensore tra i due è Hoedt…) ha scatenato la reazione e il parapiglia, interrotto solo dall’intervento degli altri compagni, con Radu e Lulic a fare da pacieri.

Le mani sono comunque volate, e a farne le spese è stato proprio Felipe Anderson (che paga una certa differenza di stazza con Hoedt in effetti) che ha poi postato su Instagram una foto delle conseguenze del diverbio con il compagno.

Un labbro ferito, con il pallone da calcio e i guantoni da boxe, quasi a voler sdrammatizzare l’accaduto e a dire che certe cose, con la tensione agonistica, possono anche succedere, e l’importante è fare immediatamente pace.

Di sicuro, però, il ritiro della Lazio non è il posto più armonioso al mondo, in questo momento…