L’avvio sprint di Marco Benassi L’avvio sprint di Marco Benassi
Se la Fiorentina non è in testa al campionato, ma insegue la Juventus capolista solitaria a tre punti, probabilmente è solo perché ha una... L’avvio sprint di Marco Benassi

Se la Fiorentina non è in testa al campionato, ma insegue la Juventus capolista solitaria a tre punti, probabilmente è solo perché ha una partita in meno dei bianconeri.

Ma la squadra di Stefano Pioli può considerarsi a buon diritto una delle sorprese più belle di questo inizio di stagione, prima della sosta per le nazionali.

Di certo le avversarie incontrate dalla Fiorentina non sono state irreprensibili, e le due partite interne al Franchi hanno probabilmente aiutato a mettere in cascina i sei punti delle prime due partite: ma a impressionare in positivo è stato l’entusiasmo e l’elettricità che c’è intorno a questa squadra.

La Fiorentina, quest’anno, potrebbe far divertire parecchio i suoi tifosi e forse anche gli altri appassionati di calcio, con il suo gioco frizzante, veloce e vivace, e con i tanti giovani interessanti.

Il protagonista di questo avvio di campionato, però, ha un nome e cognome, il nome e cognome che sono finiti nel tabellino di ieri contro l’Udinese: Marco Benassi, tre gol in due partite e una convocazione in Nazionale festeggiata al meglio.

Già contro il Chievo, Benassi aveva festeggiato una doppietta, ma la sua era stata una prestazione brillante, fatta del suo solito dinamismo, e di tanti inserimenti verso la porta, per rendersi pericoloso.

La partita di Benassi contro il Chievo – dati StatsZone

Una partita replicata contro l’Udinese. Tra i tanti giovani della Fiorentina, Benassi gioca come un veterano, nonostante lui di anni ne abbia 24 – da compiere tra qualche giorno –  e di stagioni alle spalle in Serie A ne abbia solo 5.

La mezzala viola porta corsa, tecnica, e soprattutto sa quando essere utile qualche metro più indietro e quando invece c’è bisogno di lui nell’area avversaria. Ieri, per esempio, ha aggiunto alla sua prestazione 6 palloni recuperati, 1 contrasto vinto, 1 anticipo e soprattutto 4 falli subiti.

La partita di Benassi contro l’Udinese – dati StatsZone

Ma quello che resta negli occhi di tutti, in fondo, è il gol, un piccolo gioiello. Il lancio di Chiesa è calibrato al millimetro, Benassi lascia rimbalzare il pallone due volte e si coordina colpendolo con una precisione da attaccante consumato.

Il risultato è il gol vittoria, il terzo in due partite. La sua miglior stagione realizzativa recita “cinque” alla voce gol, un risultato replicato sia nel 2016/17 che nel 2017/18, ma se queste sono le premesse, non è difficile ipotizzare che Benassi possa andare oltre e scollinare il suo primato personale.

A Firenze, quest’anno, si respira un clima magico, una grande fiducia e una connessione speciale tra squadra e pubblico, con la città di Firenze che – forse anche per quello che è successo nella scorsa primavera – sembra aver adottato i ragazzi di Pioli quasi come fossero dei figli.

E in questo clima, con questo ottimismo, la crescita di Marco Benassi può fare solo del bene a tutto il calcio italiano.

Valerio Nicastro
twitter: @valerionicastro

Related Posts

Il Watford ha raggiunto la finale di FA Cup in modo rocambolesco

2019-04-07 18:29:33
delinquentidelpallone

1

Il gol più brutto mai segnato su FIFA17

2017-02-19 14:00:58
delinquentidelpallone

1

Santiago Gentiletti, da Genova a Genova, dal dolore alla gioia

2015-05-16 20:57:55
delinquentidelpallone

1

Il rito portafortuna della Francia a Russia 2018

2018-07-13 13:27:56
delinquentidelpallone

1

I 5 minuti da favola di Rober Gojani

2018-05-14 20:28:31
pagolo

1

I 30 pre-convocati dell’Italia per Euro 2016

2016-05-23 12:34:00
delinquentidelpallone

1

Vola l’aquila biancoceleste

2017-03-06 11:23:40
pagolo

1

Raith Rovers, gli scozzesi che sfidarono i grandi

2014-09-03 09:56:10
delinquentidelpallone

1