L’Atletico Madrid non fa passare più nessuno L’Atletico Madrid non fa passare più nessuno
Jorge Molina, Ante Budimir, Casemiro, Lucas Boyè. Questi sono gli unici quattro giocatori che sono riusciti a segnare un gol all’Atletico Madrid in campionato... L’Atletico Madrid non fa passare più nessuno

Jorge Molina, Ante Budimir, Casemiro, Lucas Boyè.

Questi sono gli unici quattro giocatori che sono riusciti a segnare un gol all’Atletico Madrid in campionato quest’anno, ai quali vanno aggiunti, curiosamente, Jan Oblak e Felipe, che hanno realizzato un autogol a testa.

Sedici partite, sei gol subiti, una sola sconfitta, quella nel derby contro il Real. E una classifica che adesso, dopo la vittoria di ieri contro il Siviglia, è sempre più impressionante.

I Colchoneros guidano la Liga con quattro punti di vantaggio sulla seconda, appunto il Real Madrid, ma devono recuperare ancora due partite (contro Athletic Bilbao e Levante) e potrebbero quindi incrementare ulteriormente il loro vantaggio, fino a renderlo quasi incolmabile, anche se la stagione è ancora piuttosto lunga.

In una stagione in cui molte big, non solo in Spagna, sembrano faticare, l’Atletico Madrid sembra aver ritrovato la sua solita compattezza, alla quale ha aggiunto però anche soluzioni offensive decisamente più rilevanti rispetto al passato.

Delle tredici partite vinte, solo tre sono state un 1-0, quel risultato tanto caro all’Atletico di una volta, quello delle barricate e delle ripartenze. Con 31 gol segnati, la squadra di Simeone è comunque il secondo miglior attacco del campionato, dietro solo al Barcellona, al netto, sempre, di quelle due partite da recuperare. E ha segnato addirittura un gol in più rispetto al Real, nonostante i 180′ in meno a disposizione.

Il dato sulle reti subite, comunque, rimane sempre quello più impressionante, visto che è difficile trovare una difesa del genere in giro per i più importanti campionati. Magari, con un’idea stuzzicante, quella di provare a togliere al Real Madrid il primato per il minor numero di gol subiti in una stagione (15), fatto registrare addirittura nel 1931-32. Altri tempi.

Una sola nota stonata, in questa stagione dei Colchoneros: l’eliminazione subita dal Cornellà, squadra di terza serie, in Coppa del Re. Un risultato che non ha ovviamente fatto piacere a Simeone, ma che forse l’allenatore argentino potrà perdonare ai suoi in questa stagione arrembante.