Ormai dovreste averlo imparato: in Sudamerica, quando c’è di mezzo il pallone, può succedere praticamente di tutto, anche delle cose che potrebbero suonare assurde....

Ormai dovreste averlo imparato: in Sudamerica, quando c’è di mezzo il pallone, può succedere praticamente di tutto, anche delle cose che potrebbero suonare assurde.

E in effetti anche la storia che state per ascoltare ha decisamente un non so che di straordinariamente insensato.

Il protagonista della vicenda è un volto noto agli appassionati italiani: Bruno Zuculini, centrocampista che abbiamo potuto ammirare con la maglia del Verona, fattosi per lo più notare per l’ampia collezione di cartellini gialli e rossi messa insieme nei suoi mesi italiani.

Anche per questo motivo, quando a gennaio 2018 si è trasferito al River Plate, noi ci siamo rimasti piuttosto male.

Detto questo, arriviamo subito al cuore della vicenda: Bruno Zuculini, infatti, tornato in Argentina avrebbe dovuto scontare due giornate di squalifica rimediate nel 2013 in Copa Sudamericana per aver aggredito un arbitro.

Ma, a quanto pare, nessuno se ne è mai accorto: infatti, da quando è tornato in patria, Zuculini ha giocato la bellezza di sette partite in Copa Libertadores, senza mai scontare questa squalifica che si porta ancora sul groppone. Il centrocampista è sceso in campo contro Flamengo, Independiente de Santa Fè ed Emelec, andata e ritorno, e poi contro il Racing, il 9 agosto scorso.

In base al regolamento della CONMEBOL, la squadra che venga a conoscenza di un’irregolarità nella formazione schierata dagli avversari, deve fare reclamo entro le 24 ore successive al match. Incredibilmente, nessuna di queste squadre ha mai notato che Zuculini era squalificato, e, non avendo nessuno mai fatto ricorso, il River non è stato punito in nessun modo.

Curioso che poi nemmeno il Racing, squadra con cui Zuculini aveva rimediato la squalifica, fosse a conoscenza del fattaccio.

In tutto questo, il River Plate ha provato addirittura il colpaccio: la squadra argentina ha infatti chiesto di considerare le due giornate di squalifica come scontate, visto che nessuno ha fatto reclamo su questa cosa.

Ve lo avevamo detto, il Sudamerica è sempre un posto strepitoso.