L’Arsenal non se la sta passando molto bene L’Arsenal non se la sta passando molto bene
Quello che sta attraversando l’Arsenal è un periodo tutt’altro che felice. Ieri sera i Gunners, in un Emirates Stadium praticamente deserto (almeno per gli... L’Arsenal non se la sta passando molto bene

Quello che sta attraversando l’Arsenal è un periodo tutt’altro che felice.

Ieri sera i Gunners, in un Emirates Stadium praticamente deserto (almeno per gli standard e per le abitudini degli stadi inglesi) hanno perso 2-1 contro l’Eintracht Francoforte.

La qualificazione ai sedicesimi di finale per la squadra di Emery non è in pericolo, probabilmente, visto che servirebbe davvero un grosso disastro per essere eliminati, ma il primo posto nel girone potrebbe adesso essere in bilico.

La sconfitta di ieri è il culmine di settimane, anzi mesi, in cui l’Arsenal sembra essersi avvitato in una spirale di continue delusioni per i suoi tifosi.

Con quella di ieri, sono ben 7 le partite consecutive senza vittorie. L’ultima gioia risale a più di un mese fa, il 3-2 piuttosto rocambolesco contro il Vitoria Guimaraes. Da quel momento sono arrivate tre sconfitte (Eintracht, Liverpool in Coppa di Lega ai rigori e Leicester) e quattro pareggi (Crystal Palace, Wolverhampton, Vitoria Guimaraes e Southampton). L’ultima vittoria in Premier League risale addirittura al 6 ottobre scorso, contro il Bournemouth. E, in campionato, il quarto posto è già distante 8 punti.

Considerata la caratura degli avversari affrontati in questo mese, era lecito aspettarsi di più. Nel frattempo, la panchina di Unai Emery sembra essere più traballante che mai, e da più parti si fa il nome di Massimiliano Allegri come possibile nuovo allenatore della squadra londinese.

Ma, in un certo senso, dopo anni di limbo e purgatorio, i tifosi dell’Arsenal sembrano aver perso anche la voglia di arrabbiarsi, e ora, più che la voglia di veder brillare di nuovo la loro squadra, sembra regnare lo sconforto.