Alle 16 in Italia si giocherà il primo ottavo di finale, che è anche uno dei più interessanti tra quelli in programma: la sfida...

Alle 16 in Italia si giocherà il primo ottavo di finale, che è anche uno dei più interessanti tra quelli in programma: la sfida tra Francia e Argentina si preannuncia molto calda ed il pronostico tutt’altro che scontato.

La Francia, che pure non ha brillato, parte sicuramente favorita sulla carta non fosse altro per la situazione molto particolare che si sta venendo a verificare in casa dell’Argentina.

L‘Albiceleste si è qualificata agli ottavi per il rotto della cuffia, arrivando seconda nel proprio girone e dovendo fronteggiare una serie di problemi interni allo spogliatoio, primo fra tutti quello legato al tecnico.

Secondo molti addetti ai lavori Jorge Sampaoli sarebbe stato esautorato dal suo ruolo di ct prima della sfida decisiva con la Nigeria fatto che, come vi abbiamo documentato, ha trovato conferma in molti episodi avvenuti durante la partita che alla fine l’Argentina è riuscita a portare a casa grazie alla rete decisiva di Marcos Rojo.

In quella partita Sampaoli (o chi per lui) aveva rivoluzionato ancora modulo e giocatori rispetto alle precedenti partite, utilizzando dal primo minuto Gonzalo Higuain e optando per una difesa a 4.

Ebbene per la sfida contro la Francia, stando a quel che si legge dai media locali che hanno assistito agli ultimi allenamenti, si preannuncia una nuova rivoluzione: Leo Messi verrà utilizzato da falso nueve in uno schema che dovrebbe essere un 4-2-3-1 così composto:

Come potete vedere la novità più eclatante è nel reparto offensivo: il Pipita tornerebbe ad accomodarsi in panca con Pavon e Di Maria alle spalle di Leo Messi che agirebbe da finto centravanti, ruolo ricoperto più volte nel Barcellona di Guardiola.

C’è in realtà ancora qualche possibilità di vedere Higuain al posto di Pavon, i due sono stati provati entrambi nella formazione titolare in allenamento, ma il tecnico sembra orientato a schierare il giocatore del Boca.

Che dite vi convince questa formazione? Riuscirà questa Argentina nell’impresa di arginare la Francia? Scriveteci la vostra nei commenti.