In questi giorni molte squadre di club si sono svuotate, per via della sosta per le partite delle nazionali. Naturalmente, a “soffrire” di più...

In questi giorni molte squadre di club si sono svuotate, per via della sosta per le partite delle nazionali.

Naturalmente, a “soffrire” di più sono quelle squadre che hanno un gran numero di calciatori di alto livello, impegnati quindi con le rispettive selezioni.

Una di queste squadre è ovviamente il Barcellona, i cui calciatori militano quasi tutti nelle varie nazionali, e quindi, quando c’è la sosta, praticamente squadre come i blaugrana sono impossibilitate ad allenarsi.

Durante questa settimana, Ernesto Valverde aveva allora invitato i reduci rimasti a sua disposizione a fare due allenamenti opzionali in questi ultimi giorni, con lavoro defaticante o sedute personalizzate, o anche di sola terapia e massaggi, insomma un modo per rimanere insieme e fare gruppo.

Erano solo quattro i calciatori a disposizione di Valverde: Piqué, Boateng, Lenglet e Malcom, e nessuno di loro si è presentato al centro sportivo in nessuno dei giorni, lasciando completamente deserti gli allenamenti facoltativi.

Niente di grave, visto che il Barcellona tornerà ad allenarsi a ranghi pieni la prossima settimana, e Valverde potrà avere a disposizione tutti i suoi uomini.

Chissà se l’allenatore del Barcellona si è presentato al campo di allenamento e ha aspettato tristemente i suoi ragazzi, per poi tornare a casa triste e solitario…