L’allenamento da incubo di Nicklas Bendtner L’allenamento da incubo di Nicklas Bendtner
Le ultime stagioni sono state piuttosto movimentate per Nicklas Bendtner, l’ex attaccante dell’Arsenal visto anche in Italia (con non troppa fortuna) con la maglia... L’allenamento da incubo di Nicklas Bendtner

Le ultime stagioni sono state piuttosto movimentate per Nicklas Bendtner, l’ex attaccante dell’Arsenal visto anche in Italia (con non troppa fortuna) con la maglia della Juventus.

L’attaccante danese, dopo aver lasciato l’Italia, ha giocato al Wolfsburg, ma anche lì non ha lasciato il segno, e ha vissuto un’esperienza decisamente poco esaltante in Championship, con la maglia del Notthingham Forest (2 gol in 17 partite).

Forse, anche per provare a sentirsi un po’ a casa, nel è tornato nel Nord Europa, vestendo la maglia dei norvegesi del Rosenborg, dove perlomeno è tornato a segnare con una frequenza quantomeno accettabile (31 gol in 68 partite), prima di rimanere senza squadra al termine dell’ultima stagione; solo recentemente Bendtner ha firmato un contratto con il Copenaghen, tornando così in patria.

Nicky Boy, però, è rimasto fermo parecchio tempo – nel mezzo c’è stata anche la vicenda dell’arresto per aver malmenato un tassista – e a quanto pare ha bisogno di un po’ di tempo per tornare in forma.

Lo dimostrano le immagini dei primi allenamenti con il Copenaghen, che mostrano un Bendtner appesantito e visibilmente fuori forma, che si esercita a prendere la porta, con esiti decisamente rivedibili, e talvolta quasi tragicomici…

In ogni caso, ai tifosi del Copenaghen sembra non interessare, visto che da quando è stato ufficializzato l’arrivo di Bendtner le magliette ufficiali sono andate letteralmente a ruba.